TUAY-DER avverte di un alto rischio nelle carceri mentre il coronavirus si diffonde Reviewed by Momizat on . TUAY-DER ha affermato che le condizioni igieniche non sono garantite nelle carceri e che i prigionieri dovrebbero essere rilasciati immediatamente a causa dell' TUAY-DER ha affermato che le condizioni igieniche non sono garantite nelle carceri e che i prigionieri dovrebbero essere rilasciati immediatamente a causa dell' Rating: 0
You Are Here: Home » DIRITTI UMANI » TUAY-DER avverte di un alto rischio nelle carceri mentre il coronavirus si diffonde

TUAY-DER avverte di un alto rischio nelle carceri mentre il coronavirus si diffonde

TUAY-DER avverte di un alto rischio nelle carceri mentre il coronavirus si diffonde
TUAY-DER ha affermato che le condizioni igieniche non sono garantite nelle carceri e che i prigionieri dovrebbero essere rilasciati immediatamente a causa dell’emergenza del Coronavirus.
L’Associazione per l’assistenza alle famiglie dei prigionieri (TUAY-DER) ha rilasciato oggi una dichiarazione scritta in risposta al fallimento del Ministro della Salute turco nel fornire informazioni sulle prigioni di fronte alla crescente minaccia della pandemia di Coronavirus.
La dichiarazione afferma che ci sono detenuti in grave rischio. Ci sono 1300 detenuti malati e 450 di loro hanno gravi problemi di salute, ricorda la dichiarazione, aggiungendo che: ” “Semire Direkçi, una detenuta che si trova nel carcere di Diyarbakir, è stata operata nel giugno del 2019. Ha vissuto per nove mesi in condizioni insalubri. Allo stesso modo Mehmet Emin Özkan ha almeno 80 anni ed è stato in carcere per 27 anni e ha condizioni cardiache difficili. Halil Güneş, Anch’esso detenuto nel carcere di Diyarbakir soffre di epilessia e di altre patologie.”
TUAY-DER afferma: ” Siamo preoccupati della salute e della sicurezza dei detenuti. Abbiamo difficoltà a lottare contro questo virus in condizioni di libertà, così la gente può immaginare cosa significa avere a che fare con questa minaccia in prigione. dove le cucine, i bagni, le toilets ed i letti non rispondono ia minimi standard igienici. Chiediamo al Ministero della Salute di considerare la questione e di rilasciare i detenuti.

© 2013 UIKI Onlus Team

Scroll to top