SDF annuncia il lancio della Grande battaglia per Raqqa Reviewed by Momizat on . Il Comando Generale delle Forze Democratiche Siriane (SDF) ha annunciato il lancio della "Grande Battaglia" per la liberazione di Raqqa dall'ISIS. La storica di Il Comando Generale delle Forze Democratiche Siriane (SDF) ha annunciato il lancio della "Grande Battaglia" per la liberazione di Raqqa dall'ISIS. La storica di Rating: 0
You Are Here: Home » NOTIZIE » SDF annuncia il lancio della Grande battaglia per Raqqa

SDF annuncia il lancio della Grande battaglia per Raqqa

SDF annuncia il lancio della Grande battaglia per Raqqa

Il Comando Generale delle Forze Democratiche Siriane (SDF) ha annunciato il lancio della “Grande Battaglia” per la liberazione di Raqqa dall’ISIS.

La storica dichiarazione è stata letta dal Segretario Democratico Siriano (SDF) Talal Silo nella città di Hezîma a nord di Raqqa. I rappresentanti dei comandanti SDF, i rappresentanti del Consiglio Civile di Raqqa, il Co-Presidente Leyla Mustefa e le tribù regionali erano presenti nella dichiarazione stampa nel villaggio di Hezîma a nord di Raqqa.

A nome del Comando Generale dell’ SDF, la dichiarazione storica è stata annunciata al mondo con le seguenti parole:

“Dopo una lunga lotta, le nostre forze e le forze che portano avanti la lotta comune contro i terroristi hanno segnato nella loro storia delle leggende eroiche. Dalla resistenza storica di Kobanê alla liberazione di Girê Spî, Hawl e Shaddadi, ai villaggi di Deir ez Zor e Raqqa, e alle dighe di queste regioni, in queste regioni sono stati intrapresi numerosi passi storici per la liberazione del popolo dai terroristi e per la realizzazione delle loro necessità vitali all’interno delle risorse esistenti.

Oggi nella Sala Operazioni del Comando Ira dell’ Eufrate, dichiariamo che abbiamo lanciato la “Grande Battaglia” per la liberazione della città di Raqqa, che le bande hanno di fatto costituito come capitale del terrore e del terrorismo. La grande battaglia comincerà con la partecipazione del YPG / YPJ, dell’esercito dei rivoluzionari (Jaysh al-Thuwar), di Jabhat al-Akrad, delle brigate democratiche al-Shamal , delle forze tribali, delle brigate di Maghawir Humus, di Siqur al-Raqqa, di Liwa al- Tahrir, Brigata di turchi Seljuk, Forze Sanadide, Consiglio militare siriaco, Consiglio militare Manbij, Consiglio militare Deir ez-Zor, Forze di autodifesa, Forze Nuxbe.

Questa battaglia si svolge con il sostegno del Consiglio Civile Raqqa, del Consiglio Democratico Siriano (MSD), dei leader delle zone tribali della regione e anche con l’aiuto dei nostri cittadini nella regione.

Annunciamo la buona notizia dell’inizio della Grande Battaglia che mira a liberare la città di Raqqa e dichiariamo che le nostre forze sono pronte alla lotta con il morale alto e grandi preparazioni. Diciamo che il piano di battaglia che è stato discusso con i nostri partner sul posto, la Coalizione internazionale, è pronto per essere attuato. Come si è visto negli attacchi contro Karachok, molte forze hanno fatto sforzi intensivi per impedire questa storica campagna, ma questo attacco e i suoi sforzi sono stati inutili. Contrariamente a quanto mirano questi sforzi e attacchi, abbiamo rafforzato la nostra volontà, aumentando ulteriormente l’odio contro il terrorismo e la nostra lotta contro di essa. In questo senso ogni martire di Karachok è diventato una luce che illumina il nostro cammino. Ricordando i martiri di Karachok, concluderemo con successo questa grande battaglia e presenteremo questa storica vittoria alle anime dei nostri martiri.

Ancora una volta invitiamo il nostro popolo a Raqqa a rimanere lontani dai centri nemici, dai punti vulnerabili e dalle zone di conflitto. Chiediamo al nostro popolo di riunirsi intorno alle nostre forze e di aiutarci affinché possiamo svolgere le nostre funzioni. Stiamo anche esortando i giovani di Raqqa ad aumentare la loro partecipazione alle nostre forze per liberare le terre in cui vivono.

In questo storico giorno rispettiamo i nostri martiri che hanno sacrificato la loro vita per noi per arrivare al punto in cui siamo adesso e auguriamo ai nostri eroi un rapido processo di guarigione. Ancora una volta in nome dell’ operazione Ira dell’Eufrate, salutiamo i combattenti e i comandanti di tutte le forze e gruppi coinvolti nella Grande Battaglia. Ringraziamo anche le Forze della Coalizione Internazionale.

Salutiamo anche il nostro popolo di tutte le sette e religioni che resistono ai terroristi e i giornalisti che coprono gli sviluppi nella zona di guerra per il pubblico e sono insieme alle nostre forze per fare i filmati in diretta”.

© 2013 UiKi ONLUS Team

Scroll to top