SDF: 473 soldati turchi e membri delle bande alleate uccisi ad Afrin in una settimana Reviewed by Momizat on . Le forze democratiche siriane (SDF) hanno tenuto una conferenza stampa nella città di Ayn Isa nel cantone di Girê Spî dove hanno annunciato il bilancio della Re Le forze democratiche siriane (SDF) hanno tenuto una conferenza stampa nella città di Ayn Isa nel cantone di Girê Spî dove hanno annunciato il bilancio della Re Rating: 0
You Are Here: Home » EFRIN » SDF: 473 soldati turchi e membri delle bande alleate uccisi ad Afrin in una settimana

SDF: 473 soldati turchi e membri delle bande alleate uccisi ad Afrin in una settimana

SDF: 473 soldati turchi e membri delle bande alleate uccisi ad Afrin in una settimana

Le forze democratiche siriane (SDF) hanno tenuto una conferenza stampa nella città di Ayn Isa nel cantone di Girê Spî dove hanno annunciato il bilancio della Resistenza che conta 473 membri dell’esercito turco e delle bande alleate uccisi ad Afrin in una settimana.

Qui segue il testo completo della dichiarazione delle SDF:

“L’esercito invasore turco e l’organizzazione terroristica alleata Al-Qaeda continuano i loro attacchi selvaggi contro il nostro popolo che vive nel Cantone di Afrin. L’esercito invasore e i suoi alleati mobilitano tutte le loro tecnologie militari e prendono di mira gli insediamenti civili con aerei e carri armati. Tuttavia, finora, non hanno fatto progressi notevoli.

Incapace di avanzare di fronte alla resistenza dei nostri combattenti, l’esercito turco invasore sta attaccando selvaggiamente la popolazione civile. Decine di civili tra cui bambini, donne e anziani sono finora caduti come martiri. Mirano a costringere il popolo alla migrazione e, così, a stravolgere la demografia locale. Stanno colpendo e distruggendo luoghi storici e danneggiando i templi più antichi del Medio Oriente.

Il bilancio dei massacri perpetrati dall’esercito invasore turco, dall’organizzazione terroristica affiliata Al-Qaeda dal 26 gennaio al 1° febbraio, è il seguente:

1- Le forze d’invasione hanno attaccato gli insediamenti civili di Afrin su tutti i fronti e hanno effettuato bombardamenti 1893 volte.

2- Gli aerei da guerra turchi hanno bombardato aree civili e fronti di resistenza per 460 volte.

3- Gli elicotteri Cobra hanno colpito gli insediamenti civili e i fronti di resistenza per 15 volte.

4- Gli aerei da ricognizione sorvolarono Afrin innumerevoli volte.

L’esercito turco e i terroristi affiliati ad Al Qaeda hanno usato armi proibite come il napalm e bombe a grappolo nei loro attacchi. Anche le scuole e le moschee sono state prese d’assalto dall’esercito turco e i bombardamenti su queste aree hanno provocato la morte di numerosi civili o feriti.

Questo il bilancio delle azioni dei combattenti delle SDF:

1- Le nostre forze hanno risposto duramente agli attacchi, provocando scontri 250 volte.

2- 473 membri dell’esercito turco e terroristi alleati sono stati uccisi.

3- 32 corpi di soldati turchi e membri di bande alleate rimangono nelle aree di scontro e non possono essere recuperati.

4- Un drone è stato abbattuto e 25 veicoli militari, compresi veicoli corazzati come carri armati e panzer, sono stati distrutti.

5- 11 veicoli corazzati sono stati lasciati inutilizzabili.

6- Le nostre forze hanno sequestrato un veicolo corazzato e un panzer, oltre ad alcune munizioni.

7- Le nostre forze si sono impegnate in scontri armati con le forze nemiche 72 volte. Non è possibile chiarire le perdite inflitte al nemico durante questi scontri.

8- 34 combattenti sono caduti in uno scontro coraggioso.

9- Come conseguenza degli attacchi dell’esercito turco, 30 persone, tra cui donne e bambini, caddero come martiri e decine di altri furono feriti.

10- Un nostro combattente ferito è stato fatto prigioniero. L’esercito invasore turco e l’organizzazione terroristica alleata di Al-Qaeda hanno rapito 6 civili dai villaggi di confine “.

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top