Sfidare la modernità Capitalista II: Rojhilat; Modello di KODAR Reviewed by Momizat on . Intervento di Shirzad Kamangar alla conferenza “Sfidare la Modernità Capitalista II” Amburgo 3-5 Aprile 2015 Nel periodo storico attuale,i più grandi lasciti de Intervento di Shirzad Kamangar alla conferenza “Sfidare la Modernità Capitalista II” Amburgo 3-5 Aprile 2015 Nel periodo storico attuale,i più grandi lasciti de Rating: 0
You Are Here: Home » ACADEMIA » Sfidare la modernità Capitalista II: Rojhilat; Modello di KODAR

Sfidare la modernità Capitalista II: Rojhilat; Modello di KODAR

Sfidare la modernità Capitalista II: Rojhilat; Modello di KODAR

Intervento di Shirzad Kamangar alla conferenza “Sfidare la Modernità Capitalista II” Amburgo 3-5 Aprile 2015

Nel periodo storico attuale,i più grandi lasciti del sistema capitalista per i popoli e le nazioni sono stati quelli della guerra e del genocidio.Le guerre tra le forze della modernità capitalista ed i poteri in cerca di affermazione in Medio Oriente sono giunte all’apice,mentre le forze democratiche mentre le forze democratiche delle nazioni che stanno cercando un’uscita dal caos in continua espansione che si impartisce a tutta la regione.Si potrebbe dire che la terza guerra mondiale è in corso.La portata e la durata di questa guerra è più profonda e più lunga di tutte e due le precedenti.Il sistema capitalista internazionale manca di un potenziale di auto-rinnovamento nella regione.Ciò che succede comunque è l’erosione e la distruzione del sistema.Né gli stati nazionali tradizionali e centralizzati sono in grado di mantenere la loro esistenza con la loro inefficienza messa più che mai a nudo.Non solo il modello di stato-nazione e i meccanismi nazionalisti non hanno portato a conclusione la lotta nazionale delle nazioni in particolare di quella della nazione curda,hanno anche aggiunto la loro calamità e le loro crisi.Pertanto,la preparazione e la realizzazione di un modello democratico alternativo con la possibilità di annullare le situazioni di stallo stabilite dallo stato-nazione,è di importanza storica ed esistenziale.

Iran: La verità storica e la realtà di oggi

La società multiculturale iraniana ha una cultura molto ricca così come etnico e religiosa.Si estende tutte le nazioni del Medio Oriente e alle identità religiose.Il regime iraniano guarda alle diverse distinte identità semplicemente sulla base di una egemonia ideologica basata sulla nazionalità o la religione,pertanto va a finire in difficoltà.

Il principio generale del governo al potere in Iran si basa su una qualche forma di nazionalismo religioso e il razzismo.A volte il governo iraniano lavora e opera per una modernità capitalista, e talvolta conduce guerra di propaganda contro il modernismo.Il governo iraniano ha una lunga esperienza nell’eliminazione degli sviluppi democratici e rivoluzionari.

L’Iran è in cima alla lista degli stati e delle società del Medio Oriente che sono in crisi e in tensione.Questo e lo stato-nazionalismo iraniano porta ad una situazione favorevole per porre finalmente fine al dispotismo iraniano nella zona.

La storia della vita e degli stili di vita dei popoli iraniani,cioè l’analisi della vita sociale,politica,ideologica e artistica del popolo e la resistenza contro i re ed i governanti, non è mai stata condotta scientificamente.Sia gli storici e i pensatori iraniani e quelli stranieri hanno ritenuto importante scrivere della vita delle popolazioni,delle sue condizioni sociali ed economiche.A causa di questi storici e pensatori che hanno costruito il loro pensiero su un’ideologia individualista e di solo benessere individuale,essi hanno posto il loro pensiero ai governanti ed ai servizi esistenti.

Gli intellettuali iraniani che più di qualsiasi altro intellettuale in Medio Oriente sono stati occupati dai temi della modernità,hanno fallito nel costruire e nello sviluppare una tradizione modernizzata della Shia.L’islam politico è una ideologia nazionalista mascherata con una nazione oligarchica vecchia di due secoli.La Repubblica Islamica d’Iran è il primo esempio di tutto questo.La società iraniana è composta da differenti popoli,religioni,culture etc.Ci vivono e respirano curdi,azeri,beluci,turcomanni,ciascuno con la propria lingua,cultura e religione,ma hanno avuto negati i diritti umani fondamentali e i diritti nazionali.

la Repubblica Islamica d’Iran sta cercando con tutta la sua forza e i suoi mezzi di omogenizzare e razionalizzare la sua società,per raggiungere questi obbiettivi ha spezzato tutti i principi della democrazia e dei diritti umani.La Repubblica Islamica si rifiuta di risolvere i numerosi problemi sociali come il diritto delle donne,i diversi interessi e diritti delle nazioni,e la libertà di espressione.Il rifiuto della Repubblica Islamica di risolvere questi problemi ha portato ad una diffusa crisi economica,sociale,politica,culturale e ad una crisi diplomatica a livello regionale e internazionale.Invece la Repubblica Islamica si impegna,dopo una posizione egemonica in Medio Oriente.

Va notato che da fonti di verità storica e da fatti della storia dell’Iran non è una storia sullo stato della civilizzazione,ma una verità della civilizzazione democratica.Ciò significa che la storia dell’Iran non è una storia che inizia con i sovrani e gli imperi che continua con la Repubblica islamica.Purtroppo,hanno costantemente diffuso che solo i sovrani e lo stato hanno difeso e conservato la società iraniana ed i popoli hanno potuto vivere grazie a questi poteri.Questo è ingannevole ed è una falsità allo scopo di ingannare la gente.Ora è necessario che lo stato della civiltà ceda il passo ad una civiltà democratica e alla vera identità storica del popolo iraniano di prosperare.

La nazione curda con la sua ricerca di identità ed il movimento di liberazione hanno lanciato una forte campagna per preservare la sua esistenza e la sua libertà.Sulla base delle solide esperienze storiche ha superato la tendenza dello stato-nazione e sulla base dell’approccio della nazione democratica,ha offerto una nuova alternativa per risolvere i problemi sociali e politici.L’efficienza del confederalismo democratico in particolare con sua adeguatezza con la diversità naturale della società,promette una nuova era di democrazia sperimentata dalla nazione curda.

Sulla base di questo,la nazione curda nel Kurdistan orientale ed in Iran coglie questa sistema,il quale è un meccanismo democratico e non statale per risolvere i problemi con tutte le diversità di identità esistenti in Kurdistan, come base.

I principi essenziali del sistema del confederalismo democratico nel Kurdistan orientale sono stabiliti come segue:

1.Lo stato nazionale e il nazionalismo presentano gravi ostacoli all’espansione e all’istituzionalizzazione della democrazia e della libertà della società.Nella società è inculcata la convinzione che l’unico modo per raggiungere la libertà e la forza di volontà in ambito politico e sociale è attraverso la formazione di uno stato.L’attuale situazione in Medio Oriente e le crisi che la comunità internazionale è alle prese,indicano tuttavia l’inefficienza del modello dello stato nazione.Per ottenere i massimi profitti le forze egemoniche del sistema capitalista hanno immancabilmente utilizzato tra le società strategie scismatiche e di promozione del conflitto.

Con la generazione di una società omogenea,lo stato-nazione è stato il nemico di tutte le diversità e i pluralismi incorporati nelle società.In un profondo contrasto a tutto questo,il confederalismo democratico è un modello non statale e democratico,che rende possibile la libertà e la partecipazione di tutti i diversi elementi della società e che supera la mentalità capitalista egoistica e dell’interesse personale che elude la crisi e conduce alla pace.

2. Il sistema del confederalismo democratico lotta contro i paradigmi che immergono la società in uno stato del non essere e legittimano l’individualismo promosso dai liberali,e che riguarda come fondamento l’equilibrio tra individuo e società.

3. Nel sistema del Confederalismo Democratico il luogo del processo decisionale è la società.La discussione,il processo decisionale e l’esecuzione delle politiche sono promosse dalla società democratica e sono basate su elezioni.La democrazia sarà attuata in modo diretto con la partecipazione di tutte le diverse componenti della società e sarà realizzata nel modo più efficace.In questo sistema,gli individui e i dirigenti eletti sono ammessi solo per attuare le decisioni prese dalla società.

4.Nel sistema del Confederalismo democratico, le decisioni e le sanzioni sono realizzate nelle assemblee di villaggio,nelle assemblee comunali,nelle assemblee cittadine,nelle assemblee di frazione e nei quartieri delle città.L’istituzione più accreditata del processo decisionale sono le Assemblee della nazione.Le delibere saranno attuate da un consiglio esecutivo che rappresenta tutte le diversità insite nella società del Kurdistan orientale.

5.Il sistema del Confederalismo democratico è un sistema democratico e non statale in cui tutte le classi e le diversità sociali,sopra di essi le donne e i giovani,promuoveranno assemblee di cittadini liberi e uguali basati sul paradigma dei cittadini liberi e uguali.Questo sistema trae il suo potere da tutte le sfere della vita sociale,della cultura,dell’economia,dell’arte,delle politiche
della difesa,della diplomazia,e del diritto dalla forza essenziale della società.

6.Le relazioni tra il Confederalismo democratico e lo stato verranno regolate attraverso la formula di”stato più democrazia”.Le basi di lavoro sono un adeguato compromesso che include una reciproco riconoscimento tra lo stato ed il sistema di gestione democratico della società.Senza la negazione o diniego dello Stato,o del farsi appendice ad esso,il Confederalismo democratico è un modello che richiede come fondamento la democratizzazione della società.

7.La minima condizione necessaria per il Confederalismo democratica per coesistere con lo stato iraniano sotto un tetto politico congiunto è il riconoscimento dello status di autogoverno democratico.Va sottolineato che l’obiettivo che sta dietro l’auto-governo democratico non è quello di prendere parte nell’apparato statale,ma la formazione di una direzione o dell’autorità democratica della società entro i confini iraniani esistenti.È evidente che l’ottenimento di questo status è reso possibile attraverso una costituzione democratica che rifletta l’assestamento tra la società democratica e lo stato.In caso contrario il Confederalismo democratico intraprenderà la formazione di un autogoverno democratico.

8.La libertà delle donne è uno dei principi del Confederalismo democratico.Il grado di libertà nella società è in parallelo con la libertà delle donne.Senza la partecipazione politica democratica delle donne è un impresa impossibile,e non potrebbero essere promosse nè la pace,nè un ambiente protetto.Attraverso unioni confederali e nel modo dell’autogoverno democratico le donne troveranno il loro posto nel Confederalismo democratico,in tal modo mobilitando effettivamente loro stesse.

9.Come le avanguardie del sistema,i giovani assumono su di sé il compito principale nel KODAR.Sono una forza in cerca di democrazia e libertà e hanno una grande responsabilità nella promozione della società politica ed etica.Parteciperanno al sistema KODAR in modo autonomo e attraverso le istituzioni confederali si mobiliteranno.

10. Attraverso la promozione del culto del capitale,dell’industrialismo,e la tendenza verso lo stato-nazione,la modernità capitalista ha distrutto l’ambiente.Il Confederalismo democratico assumerà il problema dell’ambiente con la necessaria sensibilità e e attenzione perché è amichevole e compatibile nei confronti di esso.Attraverso la rinascita di una cultura ecologica nella società,contrasterà la sua sottomissione,la sua occupazione e la sua distruzione.Inoltre, pone come principio quello di promuovere una economia e la società rispettosa dell’ambiente.

11.Il confederalismo democratico è in possesso di forze di difesa innate per contrastare le minacce poste da forze offensive esterne e l’intervento delle forze dominanti interne(interferenze e offensiva lanciata dalle classi autoritarie della società).Nel sistema del confederalismo democratico ogni unità sociale difenderà se stessa in base al principio cosmico innato della difesa.Questo tuttavia non implica la militarizzazione della società o l’ingrandirsi dell’esercito.Anche se le unità di difesa innate sono in possesso di autorizzazioni a loro disposizione per adottare l’intervento richiesto esse sono posti comunque sotto il controllo delle istituzioni e delle organizzazioni politiche democratiche.

© 2013 UIKI Onlus Team

Scroll to top