QSD: Desideriamo che il nuovo anno porti la pace Reviewed by Momizat on . In una dichiarazione le Forze Siriane Democratiche (QSD) augurano a tutti i popoli un felice anno nuovo. Il comando generale delle QSD in una dichiarazione scri In una dichiarazione le Forze Siriane Democratiche (QSD) augurano a tutti i popoli un felice anno nuovo. Il comando generale delle QSD in una dichiarazione scri Rating: 0
You Are Here: Home » NOTIZIE » QSD: Desideriamo che il nuovo anno porti la pace

QSD: Desideriamo che il nuovo anno porti la pace

QSD: Desideriamo che il nuovo anno porti la pace

In una dichiarazione le Forze Siriane Democratiche (QSD) augurano a tutti i popoli un felice anno nuovo. Il comando generale delle QSD in una dichiarazione scritta ha comunicato quanto segue: „Le unità delle Forze Siriane Democratiche nello scorso anno hanno ottenuto grandi successi contro organizzazioni terroristiche, in particolare contro Stato Islamico. La popolazione della Siria dopo l’occupazione da parte di IS ha subito gravi perdite ed è stata costretta a migrare.

A Raqqa, il centro di Stato Islamico, è iniziata l’offensiva „Ira dell’Eufrate“. Mentre l’operazione ha ottenuto grandi successi dal punto di vista politico, militare e sociale, sono stati liberati anche molti villaggi e molte località. Inoltre diverse migliaia di persone con l’aiuto di dotti della regione si sono uniti alle Forze Siriane Democratiche.

Nella 4° fase dell’offensiva „Ira dell’Eufrate“ grazie all’unità della popolazione è stato possibile liberare la città di Raqqa dalle bande di Stato Islamico. In parallelo a est dell’Eufrate nelle campagne a nord di Dêra Zor è iniziata l’offensiva „Tempesta di Cizîrê“.

La nostra speranza è che l’anno 2018 dal punto di vista politico sia un anno di successi. Proseguendo il cammino dei nostri caduti e con la solidarietà dei gruppi alleati libereremo la regione dal terrorismo delle bade e costruiremo una Siria pacifica, democratica e federale.

Auguriamo a tutti i popoli della Siria un felice anno nuovo e speriamo che il 2018 porti pace e libertà per tutto il mondo.“

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top