Prigioniere politiche si uniscono allo sciopero della fame Reviewed by Momizat on . L’ex deputata HDP Çağlar Demirel entra in sciopero della fame insieme ad altre 15 detenute contro l’isolamento di Abdullah Öcalan. Gli scioperi della fame nelle L’ex deputata HDP Çağlar Demirel entra in sciopero della fame insieme ad altre 15 detenute contro l’isolamento di Abdullah Öcalan. Gli scioperi della fame nelle Rating: 0
You Are Here: Home » DIRITTI UMANI » Prigioniere politiche si uniscono allo sciopero della fame

Prigioniere politiche si uniscono allo sciopero della fame

Prigioniere politiche si uniscono allo sciopero della fame

L’ex deputata HDP Çağlar Demirel entra in sciopero della fame insieme ad altre 15 detenute contro l’isolamento di Abdullah Öcalan. Gli scioperi della fame nelle carceri turche si diffondono. Tramite i suoi avvocati Çağlar Demirel, ex deputata del Partito Democratico dei Popoli (HDP), ha fatto sapere di essere entrata in sciopero della fame insieme ad altre 15 prigioniere nel tratto di massima sicurezza del carcere di Kocaeli. Le prigioniere chiedono la fine dell’isolamento del rappresentante curdo Abdullah Öcalan, che da venti anni si trova nell’isola carcere di Imrali. Con la loro azione vogliono sostenere la deputata HDP Leyla Güven che per la stessa ragione da un mese nel carcere di Amed rifiuta l’assunzione di qualsiasi cibo.

Nel suo messaggio dal carcere di Kocaeli Çağlar Demirel ha dichiarato:

Per sostenere lo sciopero della fame della deputata HDP Leyla Güven iniziato 31 giorni fa, insieme ad altre 15 amiche politiche ho iniziato uno sciopero della fame di dieci giorni. Le richieste di Leyla Güven sono le richieste di milioni di persone. Mettere fine immediatamente all’isolamento e avviare passi per la pace e la democrazia ha un significato storico. Facciamo appello a tutte le forze democratiche alla lotta contro questo crimine continuativo contro l’umanità.

© 2013 UIKI Onlus Team

Scroll to top