Più di 100 mila rifugiati di Raqqa hanno bisogno di aiuti urgenti Reviewed by Momizat on . Il Consiglio Civile di Raqqa lancia un appello a tutte le organizzazioni internazionali per assumere le proprie responsabilità nei confronti dei rifugiati di Ra Il Consiglio Civile di Raqqa lancia un appello a tutte le organizzazioni internazionali per assumere le proprie responsabilità nei confronti dei rifugiati di Ra Rating: 0
You Are Here: Home » NOTIZIE » Più di 100 mila rifugiati di Raqqa hanno bisogno di aiuti urgenti

Più di 100 mila rifugiati di Raqqa hanno bisogno di aiuti urgenti

Più di 100 mila rifugiati di Raqqa hanno bisogno di aiuti urgenti

Il Consiglio Civile di Raqqa lancia un appello a tutte le organizzazioni internazionali per assumere le proprie responsabilità nei confronti dei rifugiati di Raqqa e fornire loro aiuto urgente.

Il Consiglio Civile di Al-Raqqa ha rilasciato una dichiarazione all’opinione pubblica per richiedere aiuto urgente per profughi della città di Raqqa, ci sono circa 100 mila profughi.

La dichiarazione è stata letta nel villaggio di Khiniz, da Hasan Muhamad Khabour, membro del Consiglio Civile di Raqqa.

La dichiarazione è la segunte:

Le forze democratiche siriane stanno raggiungendo vittorie schiaccianti nella ciità di Raqqa nella guerra al terrorismo mondiale incarnato da Daesh di fronte a tutto il mondo, movimenti massicci di profughi sono stati testimoniati nei giorni scorsi.

Il numero dei rifugiati ha raggiunto 100 mila rifugiati nella campagna settentrionale di Raqqa, questo numero enorme ha creato una notevole pressione sulla regione, in quanto nessun prodotto alimentare, acqua da bere e nessun alloggio adeguato è disponibile per i rifugiati.

Le morti causate dalla malnutrizione, dalle malattie e dalla mancanza di aiuto da parte di qualsiasi organizzazione sono 23, è chiaro che tutte le organizzazioni internazionali stanno guardando a distanza e non stanno facendo il proprio dovere umanitario nei confronti dei rifugiati.

Noi del Consiglio Civico di Raqqa abbiamo distribuito alcuni aiuti ai rifugiati in base alle nostre modeste possibilità, quindi ci appelliamo a tutte le organizzazioni internazionali ad essere responsabili nei confronti di questi rifugiati e ad intraprendere il proprio dovere umanitario, inoltre ci appelliamo a tutti gli stati per fornire aiuti urgenti ai profughi della città di Raqqa.

© 2013 UIKI Onlus Team

Scroll to top