Ordine di accelerare il processo di ricollocazione dei siti storici di Hasankeyf Reviewed by Momizat on . L'AKP si rifiuta di riconoscere il verdetto del Consiglio di Stato per annullare l'offerta in Hasankeyf e ha ordinato l'accelerazione della ricollocazione dei s L'AKP si rifiuta di riconoscere il verdetto del Consiglio di Stato per annullare l'offerta in Hasankeyf e ha ordinato l'accelerazione della ricollocazione dei s Rating: 0
You Are Here: Home » DIRITTI UMANI » Ecologia » Ordine di accelerare il processo di ricollocazione dei siti storici di Hasankeyf

Ordine di accelerare il processo di ricollocazione dei siti storici di Hasankeyf

Ordine di accelerare il processo di ricollocazione dei siti storici di Hasankeyf

L’AKP si rifiuta di riconoscere il verdetto del Consiglio di Stato per annullare l’offerta in Hasankeyf e ha ordinato l’accelerazione della ricollocazione dei siti storici.

La 13a divisione del Consiglio di Stato ordinò l’annullamento dell’offerta di trasferimento dei siti storici e manufatti storici risalenti a 12.000 anni fa in Hasankeyf, e il Ministero della Cultura e del Turismo lanciò un’indagine sull’offerta in seguito all’ordine di accelerare il processo. Nonostante l’ordine del Consiglio di Stato, i lavori di ricollocazione continuano oggi nel distretto storico.

Le pietre del minareto della Moschea Sultan Suleyman sono state estratte e trasportate, e delle gru giganti sono state fatte entrare per trasportare la Moschea di Koc (Moschea Kizlar). La gente ha protestato quando sono state rimosse alcune linee elettriche. Le unità decisero di riallacciare le linee elettriche dopo le proteste. La gente ha anche detto che non lasceranno le loro case fino a quando non sarà costruita la nuova Hasankeyf.

© 2013 UIKI Onlus Team

Scroll to top