Öcalan: La condizione fondamentale per una soluzione è una costituzione democratica Reviewed by Momizat on . Il vice copresidente dell’HDP (Partito Democratico Popolare), Sirri Süreyya Önder, e il membro del Parlamento indipendente Leyla Zana, hanno visitato ieri Ocala Il vice copresidente dell’HDP (Partito Democratico Popolare), Sirri Süreyya Önder, e il membro del Parlamento indipendente Leyla Zana, hanno visitato ieri Ocala Rating: 0
You Are Here: Home » Liberta per Öcalan » Öcalan: La condizione fondamentale per una soluzione è una costituzione democratica

Öcalan: La condizione fondamentale per una soluzione è una costituzione democratica

Öcalan: La condizione fondamentale per una soluzione è una costituzione democratica

Il vice copresidente dell’HDP (Partito Democratico Popolare), Sirri Süreyya Önder, e il membro del Parlamento indipendente Leyla Zana, hanno visitato ieri Ocalan sull’isola di Imrali.

Il vice copresidente dell’HDP Sirri Süreyya Önder è intervenuto su ANF dicendo che avrebbero portato la lettera di Ocalan a Hewler Martedì o Mercoledì, aggiungendo: “Non solo incontreremo Barzani, parleremo ai partiti.”

Congresso Nazionale Curdo

Önder ha riferito che Ocalan, per quanto riguarda il Congresso nazionale Curdo, ha affermato quanto segue: “Il Congresso Nazionale Curdo è importante. Sarà una delle più importanti garanzie di pace e democratizzazione regionale. In questo contesto la maggior parte delle barriere non sono cruciali affinché il congresso abbia luogo . Se tutte le parti hanno un approccio responsabile realizzando l’importanza storica di questa questione, si può venire a compimento in breve tempo. Ciò rafforzerà il posto dei curdi nel mondo democratico e stabilirà un modello democratico in una regione dove gli assassini sono selvaggi. Il congresso sarà uno dei passi più significativi di questo processo”.

‘La nostra politica è quella della solidarietà amichevole con altri popoli e socialisti’

Nel corso della riunione Ocalan ha criticato il linguaggio negativo utilizzato di recente per quanto riguarda l’HDP. Önder ha dichiarato che Ocalan ha commentato nel seguente modo: “Ritengo che questa negatività verso l’HDP abbia uno scopo: isolare il popolo curdo. Tuttavia la nostra lotta si basa sulla solidarietà con altri popoli e altre credenze e strutture politiche di sinistra, sulla base di un rapporto amichevole. Sia l’HDP sia il popolo curdo devono stare attenti a questa negatività e non darle valore.”

Öcalan ha aggiunto: “Il nostro approccio al processo di pace e allo stato è orientato nel rendere lo stato democratico, e questo desiderio e il nostro programma ci mettono storicamente in una categoria separata e onorevole rispetto a tutte le altre lotte.”

Messaggio di ‘Rojava’ per l’opinione pubblica mondiale

Sul tema del Rojava Ocalan ha detto: “L’opinione pubblica mondiale deve attribuire grande importanza e valore alla volontà democratica emersa nel Rojava. Sarà una garanzia per il mondo intero, nel senso che nel caso in cui la soluzione democratica non fosse adottata i disastri che si verificherebbero non sarebbero limitati alla regione”.

‘Se il governo si basasse sulle somme elettorali causerebbe problemi che porrebbero fine al processo’

Önder ha detto che Ocalan ha fatto le seguenti osservazioni per quanto riguarda il ‘processo di risoluzione’: “La condizione fondamentale per una soluzione è una costituzione democratica. Però per quanto riguarda il metodo di calcolo degli elementi chiave del contenuto e il raggiungimento di un accordo sui punti fondamentali, un approccio comune negoziato è essenziale. La minaccia più grande sarà che il governo assuma un approccio elettorale basato sulle percentuali. Questo comprometterebbe seriamente il processo. L’attuale situazione ha dimostrato a tutti l’urgenza di una trasformazione democratica.”

Una lettera completa per gli Armeni

Önder ha detto che Ocalan invierà nei prossimi giorni una lettera agli armeni attraverso la mediazione del Ministero della Giustizia. “Öcalan ha dichiarato di voler scrivere qualcosa di più completo. Credo che una lettera di due pagine o giù di lì sarà trasmessa a noi con una lettera per Barzani.”
anf

© 2013 UIKI Onlus Team

Scroll to top