Le tombe delle yazide sono diventate un obiettivo per i cacciatori di tesori! Reviewed by Momizat on . Le tombe yazide nel villaggio di Qopikan nel distretto di Çaldıran di Van sono state distrutte da cacciatori di tesori. Le tombe delle donne sepolte con i loro Le tombe yazide nel villaggio di Qopikan nel distretto di Çaldıran di Van sono state distrutte da cacciatori di tesori. Le tombe delle donne sepolte con i loro Rating: 0
You Are Here: Home » DIRITTI UMANI » Le tombe delle yazide sono diventate un obiettivo per i cacciatori di tesori!

Le tombe delle yazide sono diventate un obiettivo per i cacciatori di tesori!

Le tombe delle yazide sono diventate un obiettivo per i cacciatori di tesori!

Le tombe yazide nel villaggio di Qopikan nel distretto di Çaldıran di Van sono state distrutte da cacciatori di tesori. Le tombe delle donne sepolte con i loro averi più preziosi sono quelle più distrutte nel cimitero che un importante luogo della memoria per il popolo yazida.

Un cimitero appartenente a yazidi vissuti nel 18° secolo si trova villaggio di Qopikan nel distretto di Çaldıran di Van. Il torrione storico e il cimitero circostante costruiti da Kok Axa per sua figlia Zarife nel 18° secolo sono stati distrutti da cacciatori di tesori. Il cimitero yazida, che è arrivato fino al giorno d’oggi, ora corre il rischio di scomparire.

Le donne sepolte con i loro averi preziosi

Gli abitanti del villaggio affermano che i cacciatori di tesori prima individuano le tome e poi rubano oggetti preziosi dopo averle distrutte. Nella traduzione yazida, le donne vengono sepolte con i loro averi più preziosi come oro e argento. Per questo i cacciatori di tesori distruggono le tombe che hanno individuato dopo aver rubato i preziosi che vi sono contenuti.

Centinaia di tombe sono distrutte

Nel cimitero centinaia di tombe di donne sono state distrutte e le loro ossa sono sparse ovunque.

Gli abitanti del villaggio dicono che si sentono a disagio per la situazione e chiedono che il cimitero venga protetto.

Zeynep Turgut

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top