La Turchia costruisce un muro lungo il confine iraniano per combattere il PKK Reviewed by Momizat on . Un ufficiale di alto livello ha riferito al quotidiano turco Hurriyet che la Turchia sta programmando di costruire un muro lungo il confine turco iraniano come Un ufficiale di alto livello ha riferito al quotidiano turco Hurriyet che la Turchia sta programmando di costruire un muro lungo il confine turco iraniano come Rating: 0
You Are Here: Home » DIRITTI UMANI » La Turchia costruisce un muro lungo il confine iraniano per combattere il PKK

La Turchia costruisce un muro lungo il confine iraniano per combattere il PKK

La Turchia costruisce un muro lungo il confine iraniano per combattere il PKK

Un ufficiale di alto livello ha riferito al quotidiano turco Hurriyet che la Turchia sta programmando di costruire un muro lungo il confine turco iraniano come parte della guerra contro il Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK).

Il PKK ha i campi di Maku, Dambat, Navur, Kotr, Keneresh e Sehidan all’interno dell’Iran nei pressi del confine turco. Ci sono circa 800-1000 terroristi del PKK in quei campi. Entrano in Turchia, mettono in atto i loro attacchi e se ne vanno.” afferma l’ufficiale di cui non è noto il nome l’8 maggio. Inoltre ha aggiunto:” Come precauzione contro tutto ciò stiamo costruendo un muro lungo i 70 km di confine nei pressi di Agri e Igdir, e chiuderemo il resto con delle torrette e delle recinzioni di acciaio. Inoltre stiamo mettendo delle luci lungo il confine“.

“Anche telecamere saranno istallate per una sorveglianza 24 ore su 24 sulla strada tra Tunceli est e le province di Elazig, dove il gruppo curdo fuorilegge ha esso in atto gli attacchi, ha dichiarato l’ufficiale. In quello che sembra un’ammissione indiretta che le forze turche possono combattere contro il PKK, il funzionario ha aggiunto “Le forze di sicurezza hanno bisogno di allegria in questo processo. Dobbiamo rafforzare il loro stato d’animo”.

La Turchia ha intensificato le operazioni militari contro i combattenti del PKK, effettuando centinaia di attacchi aerei sulle basi nella regione curda nella Turchia sudorientale e nell’Iraq settentrionale.

Ankara ha anche recentemente completato un muro di 556 chilometri lungo il confine meridionale con l’amministrazione autonoma a guida curda, nel Rojava, Siria settentrionale.

La struttura, la terza più grande del mondo del suo genere, è stata costruita, secondo funzionari turchi, per combattere “gruppi terroristi”, incluse le Unità di Protezione del Popolo (YPG) sostenute dagli Stati Uniti.

Critici affermano che il muro è stato eretto per dividere le zone a maggioranza curda del nord della Siria e della Turchia sudorientale, ed è stata costruito solo dopo l’espansione della regione autonoma e non quando lo Stato Islamico utilizzava il confine per entrare in Siria per combattere il governo.

Secondo alcune fonti il muro lungo il confine siriano verrà esteso lungo l’intero confine di 911 chilometri, tuttavia non stato confermato dalle autorità.

© 2013 UiKi ONLUS Team

Scroll to top