La delegazione Internazionale di Imralı prima della partenza visitano gli attivisti a Strasburgo Reviewed by Momizat on . La delegazione intende incontrare il leader del popolo curdo Abdullah Öcalan andando sull'Isola di İmralı. L'attività della Delegazione Internazionale di Pace d La delegazione intende incontrare il leader del popolo curdo Abdullah Öcalan andando sull'Isola di İmralı. L'attività della Delegazione Internazionale di Pace d Rating: 0
You Are Here: Home » Liberta per Öcalan » La delegazione Internazionale di Imralı prima della partenza visitano gli attivisti a Strasburgo

La delegazione Internazionale di Imralı prima della partenza visitano gli attivisti a Strasburgo

La delegazione Internazionale di Imralı prima della partenza visitano gli attivisti a Strasburgo

La delegazione intende incontrare il leader del popolo curdo Abdullah Öcalan andando sull’Isola di İmralı. L’attività della Delegazione Internazionale di Pace di Imrali inizierà lunedì.

Prima di dirigersi verso la Turchia, i membri della delegazione internazionale hanno visitato i 14 attivisti curdi in sciopero della fame da 56 giorni a Strasburgo.

La delegazione comprendeva l’ex ministro della giustizia e storico Ögmundur Jonasson, lo studente di filosofia statunitense Connor Hayes, l’attivista Diyar Kerim dall’Inghilterra e Havin Güneşer dell’Iniziativa Libertà per Ocalan.

L’ex ministro della Giustizia islandese Ögmundur Jonasson ha espresso il suo sostegno agli scioperanti della fame e alla loro azione per porre fine all’isolamento contro il leader popolare curdo.

Sottolineando il sostegno per la lotta del popolo curdo, Jonasson ha aggiunto che la questione curda e l’isolamento ai danni di Ocalan sono stati sollevati molte volte in Islanda.

Riaffermando che l’isolamento non può essere accettato, Jonasson ha sottolineato che lo sciopero della fame è un passo molto determinato e coraggioso.

Jonasson ha detto che la visita in Turchia non ha come unica motivazione vedere la questione in prima persona, ma anche organizzare una serie di incontri, prima di tutto con il Ministero della Giustizia per cercare di ottenere una visita con Ocalan.

Un regalo agli scioperanti della fame
Due ritratti di Öcalan del pittore irlandese Jim Fitzpatrick, noto anche per il suo famoso ritratto in bianco e nero di Che Guevara, sono stati donati agli scioperanti della fame durante la visita.

Chi prende parte alla delegazione
A partire da lunedì la delegazione includerà persone provenienti da molti paesi e si recherà in Turchia.

I membri della delegazione sono: l’ex ministro della Giustizia islandese Ögmundur Jonasson, il sindacalista britannico Manuel Cortes, l’economista argentina e attivista per i diritti umani Beverly Ann Keene, il giurista inglese Paul Scholey, l’attrice britannica Maxine Peake, lo studente di filosofia statunitense Connor Hayes, il sindacalista britannico Tony Burke, lo scrittore britannico John Hunt e il fotografo e regista britannico Jonathan Spaull.

Un professore che fa anche parte della delegazione che ha 91 anni è stato persuaso a non viaggiare.

L’ordine del giorno della delegazione per la Turchia

La delegazione, che ha chiesto di incontrare il leader del popolo curdo Abdullah Öcalan e i funzionari del Ministero della giustizia di Imrali, terrà una conferenza stampa congiunta il 12 febbraio presso la sede dell’HDP dopo l’incontro con Pervin Buldan, co-presidente dell’HDP e ex membro della delegazione di Imrali durante i colloqui del 2015.

Lo stesso giorno, la delegazione incontrerà i membri dell’Associazione dei diritti umani, della Fondazione per i diritti umani della Turchia e dei Sindacati dei lavoratori pubblici.

La delegazione si trasferirà ad Amed il 13 febbraio. Incontreranno la deputata dell’HDP di Hakkari Leyla Güven, che è in sciopero della fame, se le condizioni saranno adeguate e poi incontreranno i rappresentanti delle organizzazioni della società civile di Amed.

Il 14 febbraio la delegazione incontrerà il Congresso della Società Democratica, i rappresentanti del Partito delle Regioni Democratiche e le Madri della Pace.

La delegazione si recherà quindi a Istanbul e terrà una conferenza stampa congiunta con gli avvocati dell’ufficio legale asiatico.

ANF Images

© 2013 UIKI Onlus Team

Scroll to top