In Rojava rilasciato un videoclip in solidarietà con i medici e gli infermieri Reviewed by Momizat on . La popolazione a Shebba ha rilasciato una nuova canzone sulla canzone italiana bella ciao per rendere omaggio ai medici e agli infermieri e a tutti gli operator La popolazione a Shebba ha rilasciato una nuova canzone sulla canzone italiana bella ciao per rendere omaggio ai medici e agli infermieri e a tutti gli operator Rating: 0
You Are Here: Home » VIDEO » In Rojava rilasciato un videoclip in solidarietà con i medici e gli infermieri

In Rojava rilasciato un videoclip in solidarietà con i medici e gli infermieri

In Rojava rilasciato un videoclip in solidarietà con i medici e gli infermieri

La popolazione a Shebba ha rilasciato una nuova canzone sulla canzone italiana bella ciao per rendere omaggio ai medici e agli infermieri e a tutti gli operatori sanitari che nel mondo combattono contro la pandemia del Coronavirus.

 

A Shehba hanno pubblicato un video cantando una versione originale di Bella Ciao in curdo e inglese per mostrare sostegno a tutti i medici e agli operatori sanitari di tutto il mondo che combattono la pandemia di Coronavirus. Le parole della canzone popolare italiana della resistenza sono state cambiate per lodare i medici e gli infermiere e per rendere loro omaggio a loro dicendo “crediamo in voi”.

Diyana Murad è un’infermiera. Canta i primi versi in curdo accompagnata dai bambini di Afrin sfollati a causa dell’invasione turca del 2018, da membri del film Komina, da rifugiati nei campi di Shehba e altro personale dei servizi sanitari.La seconda parte del video è in inglese e ribadisce il supporto a medici e infermieri a partire da quelli in Italia che hanno pagato un prezzo molto alto in termini di morte combattendo la pandemia di Coronavirus. Il nuovo testo ha sottolineato le difficili condizioni in cui il personale dei servizi sanitari è stato costretto a lavorare in tutto il mondo.

Diyana urad canta ciò che le persone in tutto il mondo hanno ripetuto, cioè il loro sostegno e rispetto per i dottori e le infermiere in prima linea.

Alla fine del video un graffito su un muro dice “solidarietà con l’Italia” in italiano.

Il video è stato prodotto da Heyva Sor, Komina Film e TEV-CAND, il ramo culturale dell’Amministrazione autonoma di Shehba.

© 2020 UIKI Onlus Team

Scroll to top