Il regime iraniano condanna a morte due politici curdi Reviewed by Momizat on . I prigionieri politici curdi Diyako Resulzade e Sabîr Şêx Ebdullah sono stati condannati a morte dal regime iraniano. Il dipartimento di Urmia della Corte Islam I prigionieri politici curdi Diyako Resulzade e Sabîr Şêx Ebdullah sono stati condannati a morte dal regime iraniano. Il dipartimento di Urmia della Corte Islam Rating: 0
You Are Here: Home » DIRITTI UMANI » Il regime iraniano condanna a morte due politici curdi

Il regime iraniano condanna a morte due politici curdi

Il regime iraniano condanna a morte due politici curdi

I prigionieri politici curdi Diyako Resulzade e Sabîr Şêx Ebdullah sono stati condannati a morte dal regime iraniano. Il dipartimento di Urmia della Corte Islamica Rivoluzionaria ha emesso una condanna a morte per il prigionieri politici Diyako Resulzade e Sabîr Şêx Ebdullah sulla base di accuse di presunta “inimicizia contro Dio” e “appartenenza a partiti curdi”.

Resulzade e Ebdullah sono stati arrestati insieme ad una persona di nome Hesen Osmani a Mahabad nel 2015. Tutti e tre hanno ricevuto una condanna a morte dopo due giorni di carcere. Le pena per Hesen Osmani è stata revocata il giorno dopo, mentre i casi di Resulzade e Ebdullah sono stati passati al dipartimento di Urmia della Corte Islamica Rivoluzionaria.

Durante un processo che si è svolto ieri, la corte ha emesso la sentenza di condanna a morte per i due prigionieri curdi.

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top