Il modo giusto per sbarazzarsi dei mercenari a Idlib Reviewed by Momizat on . Ora, si discute su come risolvere il problema di Idlib in Siria. Siria e Russia si stanno preparando all'operazione per rimuovere i mercenari da Idlib; la Turch Ora, si discute su come risolvere il problema di Idlib in Siria. Siria e Russia si stanno preparando all'operazione per rimuovere i mercenari da Idlib; la Turch Rating: 0
You Are Here: Home » ANALISI » Il modo giusto per sbarazzarsi dei mercenari a Idlib

Il modo giusto per sbarazzarsi dei mercenari a Idlib

Il modo giusto per sbarazzarsi dei mercenari a Idlib

Ora, si discute su come risolvere il problema di Idlib in Siria. Siria e Russia si stanno preparando all’operazione per rimuovere i mercenari da Idlib; la Turchia si oppone a questa operazione; sta provando a rimandare l’operazione e preparare i mercenari alla guerra.

Pertanto mira ad avere più potere negoziale con la Russia e la Siria. Indubbiamente l’AKP metterà senz’altro i curdi fuori dai negoziati. Perché la preoccupazione fondamentale del governo dell’AKP è che i curdi possano avere un ruolo in Siria.

Togliere i mercenari ad Aleppo e spostarli a Idlib rivela cosa potrebbe accadere a Idlib nel futuro.

A questo riguardo o la Russia neutralizza i mercenari insieme alla Turchia o la Turchia affronterà Russia e Siria.

La Turchia non vuole lasciare Idlib senza ottenere una posizione influente nella politica siriana. Al momento però, lasciare Idlib metterebbe la Turchia in una posizione più debole. In effetti, la Turchia si trova in una posizione debole rispetto alla Russia in questo momento.

Chiaramente la Turchia ora sta calcolando quale potrebbe essere la carta migliore da giocare con la Russia, per non uscire da questa situazione troppo male.

Quindi sul tavolo, ci sono varie proposte e una di queste comprende negoziati con la Russia sui curdi.

Non sono proposte che la Russia potrebbe accettare facilmente. In pratica significherebbe rompere tutti i rapporti tra curdi e Russia e Siria. Questa direzione nelle politiche della Russia e della Siria potrebbe portare al punto di rompere i rapporti con i curdi. I curdi potrebbero essere usati come strumento di ricatto contro la Turchia. Questa sarebbe una politica molto sporca e negativa.

Alla fine una politica così sporca potrebbe ritorcersi contro chi l’ha usata. Se la Russia farà come ad Afrin e a Shehba, questa politica potrebbe avere conseguenze che non si aspetta. Se la Russia e la Siria affrontano i curdi con questo tipo di approccio, perderanno.

Naturalmente stiamo solo ipotizzando. Come abbiamo affermato, questa volta per la Russia non è facile entrare in un affare così sporco. […] Dobbiamo sottolineare anche il fatto che Idlib non è la soluzione ai problemi in Siria. Buttare fuori uscire i mercenari da Idlib non significa la fine della guerra in Siria e la risoluzione dei problemi in Siria.

I curdi, sono la forza più dinamica e organizzata della Siria, saranno determinanti nel futuro della Siria insieme al popolo del della Siria del nord. Da questo punto di vista la situazione politica in Siria può essere determinata dai compromessi democratici da fare insieme ai curdi e alla popolazione della Siria del nord.

Se la Russia e la Siria vogliono agire insieme ai i curdi rispetto a Idlib, allora devono avvicinarsi ai curdi. Il modo più accurato e decisivo per sbarazzarsi dei mercenari a Idlib e raggiungere la stabilità e la pace in Siria è fare un compromesso democratico con i curdi e la Federazione della Siria del Nord.

di Mustafa Karasu, Ozgur Politika

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top