Il direttore degli affari religiosi turchi si riunisce con il finanziatore di Al-Qaeda Reviewed by Momizat on . Un nuovo sviluppo è scaturito dal rapporto del governo AKP con le bande ISIS. Il direttore degli affari religiosi turchi Mehmet Görmez si è incontrato a Ankara Un nuovo sviluppo è scaturito dal rapporto del governo AKP con le bande ISIS. Il direttore degli affari religiosi turchi Mehmet Görmez si è incontrato a Ankara Rating: 0
You Are Here: Home » SPECIALE » Il direttore degli affari religiosi turchi si riunisce con il finanziatore di Al-Qaeda

Il direttore degli affari religiosi turchi si riunisce con il finanziatore di Al-Qaeda

Il direttore degli affari religiosi turchi si riunisce con il finanziatore di Al-Qaeda

Un nuovo sviluppo è scaturito dal rapporto del governo AKP con le bande ISIS.

Il direttore degli affari religiosi turchi Mehmet Görmez si è incontrato a Ankara il 5 maggio con il segretario generale del Consiglio degli studiosi musulmani iracheni Muthanna Harith al-Dari, nelle liste del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, commissione per le sanzioni di Al-Qaeda “Persone che finanziano Al-Qaeda e ISIS”.

Il sito del Consiglio degli studiosi musulmani iracheni ha elencato gli argomenti trattati nell’incontro come “Gli sviluppi generali della regione, le questioni che i popoli della regione devono affrontare, i doveri degli studiosi in tali questioni, chiudere le porte alla Fitna, assicurare alle persone di rimanere sul giusto cammino, portare la gente alla giustizia “.

GÖRMEZ: li apprezzo
Görmez ha detto di aver conosciuto bene il Comitato degli studiosi musulmani iracheni e ha dichiarato di apprezzare e rispettare i loro sforzi in Iraq.

Definiscono le aggressioni dell’ISIS “VITTORIE”
L’ONU accusa al-Dari di fornire orientamenti operativi e sostegno finanziario ed altro allo “Stato islamico dell’Iraq e del Levante, noto come l’Al-Qaeda iracheno”. Il contrabbando d’olio è tra gli appoggi qui elencati.

Al-Dari vive in Giordania ed è stato riferito che abbia inviato 1 milione di dollari in aiuto a Al-Qaeda attraverso vari canali.

Il Consiglio dei musulmani musulmani iracheno aveva chiamato l’invasione di Mosul di bande ISIS come “grande vittoria dai rivoluzionari”.

© 2013 UiKi ONLUS Team

Scroll to top