HDP: Gli attacchi ai civili violano la Convenzione di Ginevra Reviewed by Momizat on . Il 31 agosto 2017 un drone turco ha bombardato quattro abitanti di villaggio che si erano recati per un picnic nel villaggio di Tale (Ogul) ad Hakkari, uccidend Il 31 agosto 2017 un drone turco ha bombardato quattro abitanti di villaggio che si erano recati per un picnic nel villaggio di Tale (Ogul) ad Hakkari, uccidend Rating: 0
You Are Here: Home » NOTIZIE » HDP: Gli attacchi ai civili violano la Convenzione di Ginevra

HDP: Gli attacchi ai civili violano la Convenzione di Ginevra

HDP: Gli attacchi ai civili violano la Convenzione di Ginevra

Il 31 agosto 2017 un drone turco ha bombardato quattro abitanti di villaggio che si erano recati per un picnic nel villaggio di Tale (Ogul) ad Hakkari, uccidendo Mehmet Temel (35 anni) e ferendo İsmail Aydın (43), İbrahim Sak (54) e Musa Tarhan (56). La prima dichiarazione ufficiale sull’incidente è giunta dal Ministero egli Interni, Süleyman Soylu, che ha affermato che un’operazione è stata effettuata nelle campagne del villaggio di Tale e quattro membri dell’organizzazione (PKK) sono stati uccisi da droni armati. Egli ha fornito che i nomi dei membri dell’organizzazione uccisi.

Successivamente il governatore di Hakkari ha rilasciato una dichiarazione affermando che quattro membri del PKK sono stati uccisi e quattro “collaboratori” sono rimasti feriti, uno dei quali è deceduto successivamente all’ospedale. Tuttavia fonti locali affermano che entrambe le dichiarazioni sono inesatte; che i feriti erano civili e che il sito dove si è verificato l’incidente non era nè una zona con un’operazione attiva nè una zona dichiarata come zona di sicurezza.

Una delegazione di deputati del Partito Democratico dei Popoli (HDP) ha intervistato fonti locali, testimoni, e autorità ha riesaminato la situazione, e ha scritto un rapporto basato su osservazioni sul posto e ha verificato le informazioni. Secondo i deputati di HDP, il luogo dell’incidente non è in una zona di sicurezza, e non è stato dichiarato zona di operazioni militari. È una zona a 20 km dal villaggio con una presenza costante di civili, dove gli abitanti di villaggio hanno vigneti e frutteti, un luogo che viene utilizzato come area per pic-nic.

I morti e i feriti erano civili che vivevano in questo villaggio o nel centro della città di Hakkari; che vi lavoravano e che avevano famiglie e bambini; e che tutti nella zona li conoscevano. Il governatorato li ha dichiarati “collaborazionisti” e la polizia li ha posti in detenzione nonostante fossero feriti. Il governatore ha anche assunto misure illegali, e ha impedito ai feriti di parlare con le loro famiglie, i parenti e gli avvocati. a polizia ha attaccato i parenti dei feriti davanti all’ospedale, utilizzando gas lacrimogeni, idranti ,e proiettili di gomma. L’ospedale si è rifiutato di curare i feriti e di dare loro rapporti che documentano le loro ferite. Gli abitanti di villaggio feriti e le loro famiglie hanno tentato di presentare denunce ma sono stati ostacolati dalle minacce di arresto della polizia.

I fatti seguenti che hanno rivelato la verità hanno obbligato il Ministro dell’Interno a fare una nuova dichiarazione; il solo corpo all’ospedale è quello di Mehmet Temel; ci sono contraddizioni tra le dichiarazioni fatte dal Ministro e dal Governatorato ; l’identità dei morti e dei feriti sono diverse dai nomi forniti dal Ministero. Nella sua nuova dichiarazione il Ministro ha affermato che essi avevano individuato membri dell’organizzazione con i droni e droni armati li hanno attaccati e che “qualche errore si è potuto verificare.”

HDP ha sottolineato che: ” Utilizzare droni per bombardare una zona dove ci sono civili e provocare feriti è in violazione della Convenzione di Ginevra che è stata ratificata da parte della Turchia. Civili sono stati uccisi e feriti; è stato commesso un crimine di guerra. La detenzione delle vittime e l’impedire loro di parlare con chiunque, persino con i loro avvocati è un tentativo di colpire questo crimine. Non è possibile spiegare questo incidente come un “errore”. Inoltre l’esecuzione sommaria di chiunque invece di portarli in tribunale contraddice diversi principi fondamentali della legislazione nazionale ed internazionale e della Costituzione.

Il Ministro degli Interni e il governatore di Hakkari devono essere rimossi; il governo dovrebbe effettuare una indagine efficace e fornire informazioni all’opinione pubblica.Continueremo costantemente a seguire gli sviluppi di questo evento sia in termini politici che legali “.

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top