Dozzine di arresti: repressione poliziesca nel Kurdistan del nord Reviewed by Momizat on . Nell’ambito di indagini la procura generale di Diyarbakir ha emesso 93 mandati di cattura contro persone a Amed, Colemêrg e Xarpêt. Delle 74 persone fermate fin Nell’ambito di indagini la procura generale di Diyarbakir ha emesso 93 mandati di cattura contro persone a Amed, Colemêrg e Xarpêt. Delle 74 persone fermate fin Rating: 0
You Are Here: Home » DIRITTI UMANI » Dozzine di arresti: repressione poliziesca nel Kurdistan del nord

Dozzine di arresti: repressione poliziesca nel Kurdistan del nord

Dozzine di arresti: repressione poliziesca nel Kurdistan del nord

Nell’ambito di indagini la procura generale di Diyarbakir ha emesso 93 mandati di cattura contro persone a Amed, Colemêrg e Xarpêt. Delle 74 persone fermate finora, 38 sono state arrestate. Prima delle elezioni regionali di marzo continua ad aumentare la repressione contro l’opposizione curda.

Nell’ambito di indagini, la procura generale ha ordinato il fermo di 93 persone. Quindi le forze di polizia hanno colpito a Amed (Diyarbakir), Colemêrg (Hakkari), e Xarpêt (Elazığ). Alle operazioni di arresto sostenute dall’aria, in parte hanno partecipato anche unità speciali della polizia. Delle 74 fermate finora, tra cui anche responsabili di villaggi e comunità destituiti dal governo, già 38 sono state messe agli arresti. Altre 36 persone sono state rilasciate con misure cautelari, ma hanno ricevuto un divieto di espatrio. 19 persone sono ancora ricercate.

In una presa di posizione del governatore provinciale turco, i colpiti dall’ondata di repressione vengono accusati di, „agire insieme a membri dell’organizzazione, fare propaganda, fare proselitismo per l’organizzazione, facilitare l’alloggiamento di membri dell’organizzazione in nascondigli, fungere da fonte di finanziamento e garantire il flusso di informazioni tra membri dell’azione.“

© 2013 UIKI Onlus Team

Scroll to top