Dersim Dağ HDP: Lo spirito del 68 vive oggi nei giovani curdi Reviewed by Momizat on . La deputata di HDP ad Amed Dersim Dağ ha sottolineato che i giovani curdi che si assumonoc he si assumono l'eredità rivoluzionaria della generazione del 68 cont La deputata di HDP ad Amed Dersim Dağ ha sottolineato che i giovani curdi che si assumonoc he si assumono l'eredità rivoluzionaria della generazione del 68 cont Rating: 0
You Are Here: Home » NOTIZIE » Bakur » Dersim Dağ HDP: Lo spirito del 68 vive oggi nei giovani curdi

Dersim Dağ HDP: Lo spirito del 68 vive oggi nei giovani curdi

Dersim Dağ HDP: Lo spirito del 68 vive oggi nei giovani curdi

La deputata di HDP ad Amed Dersim Dağ ha sottolineato che i giovani curdi che si assumonoc he si assumono l’eredità rivoluzionaria della generazione del 68 continuano a lottare con la stessa fede e determinazione.

Dersim Dağ una delle più giovani deputate di HDP ha affermato che lo spirito rivoluzionario dei giovani leader del 68 Deniz Gezmiş, Hüseyin Inan e Yusuf Aslan, che sono stati giustiziati il 6 maggio 1972 è tenuto in vita dai giovani curdi.

Sono passati 48 anni dall’esecuzione di Deniz Gezmiş, Hüseyin Inan e Yusuf Aslan che rano tra i leader della generazione del 68. Essi sono stati impiccati il 6 maggio 1972.

La deputata di HDP a Diyarbakir Dersim Dağ è intervenuta sull’influenza della generazione del 68 sulla lotta politica giovanile di oggi. Dersim Dag ha osservato che i govani nella loro lotta rivoluzionaria stanno cercando di affermare l’eredità della lotta rivoluzionaria del 68. “ Milioni di giovani oggi stanno lottando contro il capitalismo, il fascismo e l’occupazione traendo forza dalla tradizione lasciata dalla generazione del 68. Si, probabilmente non sono stati con noi fisicamente per 48 anni ma la loro anima ed i loro pensieri stanno camminando tra di noi. Migliaia di Deniz, Hüseyin e Yusuf stanno lottando oggi. Essi sono la fonte di amore per la rivoluzione nei cuori di migliaia di giovani”.

 

Dersim ha aggiunto: “Il tempo corre veloce e cambia molte cose. È molto difficile raggiungere la velocità di questo tempo. Questo movimento può assumere molte cose da noi. Così il cambiamento è inevitabile, se non ti tieni al passo sei destinato a scomparire. Qui la forza della tradizione giovanile rivoluzionaria e la grandezza della sua lotta si manifesta. Questa tradizione è un tremendo successo se oggi può ancora stare in piedi nonostante la brutalità di questo tempo, anni di oppressione, morte, arresti ed esili. L’origine di questo successo giunge dal fatto che la sua fondamenta è solida ed i pricipi di fede e determinazione sono passati da generazione a generazione.”

 

Affermando che la generazione politica di oggi sta ancora lottando con la determinazione del primo giorno, Dersim ha afferma che i giovani stanno cercando di aumentare la lotta tenendosi al passo con i cambiamenti, la congiuntura e l’aquisizione dello spirito del tempo.

Dersim afferma: “ La memoria è veramente importante per noi, è ciò che ci sostiene. Se questa lotta ha raggiunto milioni di persone oggi è grazie alla forza del passato e dei sacrifici. Ognuno è consapevole di questo, e cerca conseguentemente di mettere tutta l’energia nella lotta. Siamo una tradizione che prende energia l’uno dall’alto e completa l’un l’altro con il nostro passato, oggi e domani, la nostra forza proviene da qui.”

 

Osservando che i giovani curdi mostrano la loro determinazione con il dinamismo della lotta e la forza che ricevono dalla tradizione, Dersim Dağ afferma: “Oggi i giovani curdi continuano a lottare contro il fascismo in ogni ambito. Queste strade, quartieri e città sono nostre. Non permetteremo mai la corruzione e la distruzione.”

Ricordando i giovani del Kurdistan hanno preso la propria origine e ispirazione dalla tradizione rivoluzionaria del 68, la deputata di HDP ha aggiunto: “La sofferenza la lotta e i sacrifici che abbiamo affrontato ci hanno portato a questo giorno. La generazione del 68 è un punto di svolta per i curdi e per i giovani curdi. Questa lotta che è iniziata con alcuni giovani ha raggiunto oggi milioi di persone e non ha mai perso lo spirito del 68. La guerra nel Rojava oggi è stata una speranza ed un esempio per tutti i rivoluzionari. Rivoluzionari di tutto il mondo sono giunti nel Rojava e hanno istituito una linea comune di lotta. La tradizione rivoluzionaria giovanile, che si è espressa in Francia, America Latina e in tutto il mondo nel 68, oggi si sta esprimendo in Rojava. I giovani curdi non hanno mai perso il loro spirito del 68”.

 

© 2020 UIKI Onlus Team

Scroll to top