Congresso Nazionale Indigeno: Al Popolo Kurdo, Ai popoli del mondo Reviewed by Momizat on . Il Congresso Nazionale Indigeno, attraverso il proprio Consiglio Indigeno di Governo e la sua portavoce María de Jesús Patricio Martínez, condanna il codardo at Il Congresso Nazionale Indigeno, attraverso il proprio Consiglio Indigeno di Governo e la sua portavoce María de Jesús Patricio Martínez, condanna il codardo at Rating: 0
You Are Here: Home » EFRIN » Congresso Nazionale Indigeno: Al Popolo Kurdo, Ai popoli del mondo

Congresso Nazionale Indigeno: Al Popolo Kurdo, Ai popoli del mondo

Congresso Nazionale Indigeno: Al Popolo Kurdo, Ai popoli del mondo

Il Congresso Nazionale Indigeno, attraverso il proprio Consiglio Indigeno di Governo e la sua portavoce María de Jesús Patricio Martínez, condanna il codardo attacco militare e i bombardamenti dell’esercito turco contro la città curda di Afrin, il campo per rifugiatx sirianx di Rubar e i centri abitati dei Cantoni del Rojava, nella Siria del Nord.

Sorelle e fratelli, condividiamo rispettosamente il dolore e la sofferenza per le migliaia di morti e per l’esodo di milioni di persone, tra cui centinaia di bambini e bambine, provocato da questa guerra capitalista che non ha né limiti né frontiere.

Denunciamo l’invasione dei gruppi armati a difesa degli interessi dei potenti che si trovano nel malgoverno turco e nei territori autonomi curdi. Il loro obiettivo è farla finita con questo degno popolo e realizzare l’occupazione capitalista, che in ogni angolo del paese si macchia d’odio razzista, capitalista e patriarcale. Rifiutiamo i massacri e le violenze che compiono contro i popoli per raggiungere i loro fini.

Sorelle e fratelli del popolo curdo, vi mandiamo appoggio e solidarietà da questi luoghi in cui si resiste alla stessa guerra. Non smettete di costruire la pace, la giustizia e la libertà nei vostri territori, non smettete di farlo in autonomia, non abbandonate la vostra lotta anticapitalista e antipatriarcale che ispira la resistenza e la ribellione in molti angoli di un mondo sofferente. Non abbandonate il vostro amore e il vostro coraggio.

Salutiamo questa lotta portata avanti con dignità dai vostri giovani, dalle donne e dagli uomini per liberare il vostro territorio e il vostro popolo, attraverso decisioni prese da tutti e tutte, attraverso la costruzione di nuove forme di autonomia e di ribellione.

Convochiamo i popoli del mondo, ovunque si trovino, a fare ciò che ci spetta per costruire dal basso la fine dell’odio e del genocidio contro il popolo curdo.

Gridiamo insieme e per voi la nostra ribellione e la nostra indignazione.

Gennaio 2018
Mai più un Messico senza di Noi
Congresso Nazionale Indigeno
Consiglio Indigeno di Governo

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top