Comte: le affermazioni dei responsabili del MİT sono importanti per il caso Reviewed by Momizat on . Il legale del caso Cansız, Doğan e Şaylemez ha affermato che il processo continuerà con differenti argomentazioni, aggiungendo che: “Se le affermazioni dei resp Il legale del caso Cansız, Doğan e Şaylemez ha affermato che il processo continuerà con differenti argomentazioni, aggiungendo che: “Se le affermazioni dei resp Rating: 0
You Are Here: Home » NOTIZIE » Comte: le affermazioni dei responsabili del MİT sono importanti per il caso

Comte: le affermazioni dei responsabili del MİT sono importanti per il caso

Comte: le affermazioni dei responsabili del MİT sono importanti per il caso

Il legale del caso Cansız, Doğan e Şaylemez ha affermato che il processo continuerà con differenti argomentazioni, aggiungendo che: “Se le affermazioni dei responsabili del MİT tenuti in custodia dalla KCK confermassero i documenti in possesso del Pubblico Ministero francese, sarebbero molto importanti per il caso.”

Il processo per gli omicidi del membro fondatore del PKK, Sakine Cansız, del Rappresentante a Parigi della KNK, Fidan Doğan, e del membro del Movimento Giovanile, Leyla Şaylemez, uccise il 9 gennaio 2013 nell’Ufficio di Informazioni del Kurdistan di Parigi, in Francia, è diventato ancora più complicato dopo la morte del sospettato di omicidio Ömer Güney; e in una dichiarazione all’ANF, l’avvocato Antoine Comte ha affermato che: “Se le affermazioni dei responsabili del MİT tenuti in custodia dalla KCK confermassero i documenti in possesso del Pubblico Ministero francese, sarebbero molto importanti per il caso.”

Il MİT ritenuto responsabile
Comte ha affermato che l’attuale fascicolo contiene molte argomentazioni e molti documenti che mostrano chiaramente le persone responsabili e ha aggiunto che: “Il processo non è ancora finito. È stato archiviato dopo la morte del sospettato degli omicidi, Ömer Güney. Ciò che vogliamo è che il processo continui con altri soggetti oltre Güney. Perché altri sono coinvolti in questo caso. Ci sono membri del MİT ritenuti responsabili in questo caso. Questi soggetti sono stati accusati direttamente dal Pubblico Ministero. Se seguiamo la ragione, il processo dovrebbe andare avanti, [arrivando] fino alle persone responsabili.”

Comte ha affermato che si sta aspettando di sentire varie fonti e ha aggiunto che nulla sarà ancora reso pubblico in modo da non inficiare il processo. Comte ha precisato che ci sono alcuni nomi nel fascicolo preparato dal Pubblico Ministero francese e ha evidenziato il ruolo della Turchia: “È quasi impossibile, al momento, estradare queste persone che hanno compiuto dei crimini dal paese in cui si trovano.”

Le affermazioni dei responsabili del MIT sono importanti per il caso
Antoine Comte ha inoltre rammentato le dichiarazioni dei responsabili del MİT tenuti in custodia dalla KCK, Erhan Pekçetin e Aydın Günel, affermando che: “Nel fascicolo su Ömer Güney abbiamo importanti documenti verificati che conducono al MİT. Se le affermazioni dei responsabili del MİT tenuti in custodia dalla KCK confermassero i documenti in possesso del Pubblico Ministero francese, sarebbero molto importanti per il caso. Sarebbe più importante se queste informazioni fossero associate alle prove in possesso del Pubblico Ministero francese.”

L’avvocato Antoine Comte ha affermato che squadroni della morte turchi sono in movimento contri Curdi e membri dell’opposizione in Germania, Francia e Belgio e ha aggiunto che è necessario siano prese delle precauzioni.

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top