You Are Here: Home » NOTIZIE » Rojhelat

Risoluzione Finale: Conferenza al Parlamento Europeo sulla Crisi in Medio Oriente, Iran e i Curdi

Con l’organizzazione del gruppo di amicizia curdo al parlamento europeo, il KNK [Congresso Nazionale Curdo] e la Commissione per il Kurdistan Orientale martedì 4 giugno 2015 si è svolta una conferenza internazionale dal titolo: “Crisi in Medio Oriente, Iran e i Curdi”. Hanno partecipato molti degli amici e sostenitori europei dei curdi, rappresentanti dei partiti politici e delle organizzazioni cure e rappr ...

Read more

UIKI: Contro la repressione dello stato iraniano contro i curdi, viva la resistenza di Ferinaz Xosrwanî!

L'Ufficio d’Informazione del Kurdistan in Italia condanna l'orribile aggressione perpetrata contro Ferinaz Xosrwanî, giovane donna curda dipendente dell'Hotel Tara, nella città di Mahabad nel Kurdistan iraniano. Ferinaz Xosrwanî si è lanciata dalla finestra del 4° piano per sfuggire al tentativo di stupro da parte di un funzionario dei servizi segreti iraniani. Questo attacco rappresenta in maniera esemplar ...

Read more

Mahabad in rivolta: Suicida per non essere stuprata dall’Itlaat

Scontri nella città curda di Mahabad nel Kurdistan orientale continua. La gente sta protestando contro il tentativo di violenza sessuale di un funzionario del governo iraniano ai danni di una donna curda impiegata in uno degli alberghi della città. Ladonna di 26 anni di nome Ferînaz Xoşrewanî ha perso la vita mentre cercava di sfuggire all'aggressione. Migliaia di persone sono scese in strada ieri sera a Ma ...

Read more

KCK avverte: l’Iran ha avviato un processo pericoloso!

 Il Consiglio Esecutivo del KCK ha condannato con veemenza l'esecuzione di tre attivisti curdi da parte dell'Iran, sottolineando che il governo iraniano ha avviato un processo pericoloso con la sua ostilità verso i curdi e il suo ricorso alle esecuzioni. Il KCK (Unione delle Comunità del Kurdistan) ha invitato i curdi in tutto il mondo a protestare contro le misure inumane dello Stato iraniano. Il Consiglio ...

Read more

Il KNK condanna l’esecuzione dei prigionieri politici in Iran

Il Congresso Nazionale del Kurdistan (KNK) ha rilasciato una dichiarazione di ferma condanna per l'esecuzione dei prigionieri politici curdi in Iran. Richiamando l'attenzione sulle esecuzioni nel Kurdistan orientale e il terrorismo del regime iraniano contro il popolo curdo, il KNK ha sottolineato che: "Il popolo del Kurdistan durerà in tutto il mondo." "Tutta l'umanità deve sapere che lo Stato iraniano ha ...

Read more

PJAK: Se le esecuzioni dovessero continuare, saremmo costretti ad agire

Saman Nasim è un attivista politico che è stato condannato alla pena di morte dal regime iraniano. Questo ha creato un'ondata di preoccupazione in tutto il mondo, preoccupazione che aumenta con il passare dei giorni. Il 9 febbraio Human Rights Watch ha reso noto che un prigioniero politico condannato a morte di nome Saman Nasim, in carcere da quando aveva 17 anni, era stato torturato, aggiungendo inoltre ch ...

Read more

Il comitato etico del KCK: “I seguaci dello Yarsanesimo devono avere un proprio consiglio”

Hiwa Kirmaşan, membro dell'organizzazione "Religione e fede della nazione" del KCK, ha dichiarato in una intervista a ROJ NEWS che i seguaci curdi dello Yarsanesimo, fede anche conosciuta con il nome di Ahl-e Haqq, devono avere loro rappresentanti, così come accade per i curdi ezidi. Parlando dei curdi che seguono questa religione, Hîwa Kirmaşan ha detto a ROJ NEWS che "nel corso della storia il popolo ezid ...

Read more

3 prigionieri politici in condizioni critiche a Mahabad

NEWS CENTER (DİHA) - Mostafa Faghih e Jamal Ghadernejad di Mahabad nel Kurdistan iraniano(Rohjelat) sono deprivati di cure adeguate nonostante il deterioramento fisico. Secondo il report dell'Agenzia stampa degli attivisti dei diritti umani(HRHANA),Mostafa Faghih,53 anni,prigioniero politico nel carcere di Mahabad,si trova di fronte ad un grave diabete.Tuttavia, il medico del carcere è d'accordo per il suo ...

Read more

AHWAZNA: Il regime iraniano giustizia due arabi Ahwazi in seguito a un processo ingiusto

di Ali Chibashat e Yasin Mousavi - Gli attivisti della comunità Ahwazi sono vicini alle famiglie dei due prigionieri, Ali Chebieshat e Sayed Khaled Mousawi, giustiziati di nascosto in isolamento, attorno al 22 maggio. E’ stato riportato che dopo l’esecuzione, i corpi non sono stati restituiti alle famiglie. Il 16 novembre del 2013, i due prigionieri erano apparsi su Press TV, “confessando” il loro coinvolgi ...

Read more

Chiusi centri artistici e culturali nel Kurdistan Orientale

Dopo aver esercitato pressioni crescenti sui centri artistici e culturali, il regime iraniano ha impedito che potessero proseguire le proprie attività. Il  centro artistico e culturale di Fakhre Razi nella città di Shino è stato chiuso. Anche il Centro per lo Studio della Lingua Curda nella città di Ilam è stato chiuso dalle forze di sicurezza. Secondo le fonti locali, nel corso degli ultimi giorni, l’assoc ...

Read more

Civili curdi uccisi da forze iraniane

Il 23 settembre un cittadino curdo di Seqiz (Saghez) di nome Behruz Borhani è stato preso di mira e ucciso dalle forze di sicurezza iraniane. Secondo l’agenzia Firat News Agency, Behruz Borhani mentre guidava sulla strada tra Seqiz e Diwandere è stato attaccato dalle forze di sicurezza iraniane che pensavano stesse trasportando droga. Senza che ci fosse alcuna prova è stato ucciso dalle autorità. Il 21 sett ...

Read more

Trenta cittadini sono stati arrestati a Salas-e Babajani dopo la morte di una guardia rivoluzionaria

Nella contea di Salas-e Babajani, nella provincia di Kermanshah, le forze del regime iraniano hanno attaccato i commercianti  curdi con il risultato di un morto e un soldato ferito e un Kolber ferito. Le forze di sicurezza iraniane hanno arrestato diversi cittadini in relazione alle guardie rivoluzionarie morte e ai ferite nella contea di Salas-e Babajani. Secondo le fonti, in relazione a questo incidente d ...

Read more

Breve notizie da Iran

Il servizio di intelligence iraniano ha fatto licenziare contro cinque docenti curdi per motivi ignoti. Tre docenti dell’università di Azad di Mahabad, il Dr. Yunis Yezdanperest, il Dr. Wirya Hefidi e il Dr. Mensur Sohrabi sono stati recentemente licenziati dall’università da parte del servizio di intelligence iraniano. Non hanno più il permesso di insegnare. Inoltre, al Dr. Hiwa Hefidi che stava insegnando ...

Read more

Lettera aperta al presidente iraniano eletto Hassan Rohani

Un gruppo di prigionieri politici curdi nella prigione centrale di Urmiye ha scritto una lettera aperta al presidente eletto Hassan Rohani. I prigionieri hanno affermato che l'obiettivo di scrivere e pubblicare una lettera aperta era quello di ricordare al sig. Rohani le ingiustizie e la sopraffazione che essi, in qualità di prigionieri politici, hanno vissuto negli anni passati e sperimentano tuttora. ...

Read more

Terrore di stato iraniano lungo le zone di confine

Lo stato di terrore iraniano ed i massacri di gente indifesa con la scusa di contrastare il contrabbando di merci nelle zone di confine del Kurdistan, e’ un argomento di routine ricorrente da Maku e Urmiye fino a Kirmanshan e Ilan. Il massacro delle persone più povere e più svantaggiate della società curda da parte delle forze di stato e’ un disastro sul quale persino i gruppi sui diritti umani iraniani pre ...

Read more

Cinque giovani kurdi giustiziati in Iran

Nel tardo pomeriggio di mercoledì il regime iraniano ha giustiziato cinque giovani kurdi incarcerati in una prigione di Urmiye, una provincia del Kurdistan orientale. Due dei cinque giovani giustiziati sarebbero stati fratelli. I corpi dei cinque sono stati consegnati alle loro famiglie ieri sera. I giovani che sono stati giustiziati con l'accusa di essere coinvolti in attività di contrabbando sono stati id ...

Read more

Le forze di sicurezza iraniane uccidono e feriscono quattro kolber

Un Kolber* kurdo originario del villaggio di Kani Miran è  stato colpito ed ucciso dalle forze di sicurezza iraniane nei dintorni della città  di Meriwan.Inoltre nella città  di Piranshar le forze di sicurezza hanno trucidato i cavalli dei Kolber kurdi e bruciato i loro beni. Il 20 Giugno, secondo fonti locali, Meriwan Kamran un Kolber kurdo (persone che trasportano merci attraverso il confine sulla propria ...

Read more

Le elezioni presidenziali in Iran non sono state ben accolte nell’est Kurdistan

Le undicesime elezioni presidenziali iraniane si sono tenute venerdì 14 giugno, dopo diversi mesi caldi di annunci politici da parte dei candidati. Dopo le elezioni presidenziali truccate del 2009, la Repubblica islamica dell’Iran ha dovuto affrontare difficili situazioni. Secondo le analisi effettuate dall’opposizione, gli oppositori della Repubblica islamica stavano affrontando una serie di problemi e cri ...

Read more

Il rapporto sui diritti umani in Iran

L’Associazione Curda per i Diritti Umani in Europa ha chiamato maggio il mese delle uccisioni di Kolbar curdi e delle impiccagioni di prigionieri nella Repubblica Islamica dell’Iran. Secondo l’ L’Associazione Curda per i Diritti Umani in Europa, almeno 23 persone sono state impiccate e 6 Kolbar curdi sono stati uccisi dalle forze di sicurezza iraniane nelle regioni curde. Gli attacchi dei militari iraniani ...

Read more

Stato militare intensificato in Shino

Molte regioni del Kurdistan orientale si trovano ad affrontare un’intensificazione delle misure di sicurezza, soprattutto alla vigilia delle elezioni presidenziali. Nella provincia di Shino alcuni cittadini sono stati arrestati e le autorità hanno rifiutato di trattare o di rispondere alle domande dei famigliari dei detenuti. Secondo Firatnews nelle ultime due settimane diverse persone sono state arrestate ...

Read more

© 2013 UiKi ONLUS Team

Scroll to top