You Are Here: Home » ANALISI (Page 6)

La questione della giustizia in questo modo è stata risolta?

La ” Marcia per la Giustizia ” iniziata in Turchia il 15 giugno, avviata dal Presidente del Partito Repubblicano del Popolo (CHP) Kemal Kılıçdaroğlu, è finita 25 giorni dopo con una grande manifestazione conclusiva a. La Marcia per la Giustizia, che ha ricevuto sostegno di diverse aree, potrebbe essere interpretata come una sveglia per l’opposizione in Turchia? Questa Marcia per la Giustizia durata 25 giorn ...

Read more

L’ordinaria banalità degli USA

Una notizie e un immagine: dato che metà della cupola è ancora illesa, è possibile riconoscere che questa rovina è una moschea. Intorno a questa rovina si vedono case che sono ricadute su se stesse. Sotto l’immagine si legge il seguente titolo tragicomico: Si pensa al periodo dopo la vittoria a Mosul. La strada che ha portato alla „vittoria“ è iniziata il 18 dicembre 2010 con l’auto-immolazione del tunisino ...

Read more

Guerra giusta

Uno sguardo esclusivamente geopolitico non fraintende la dinamica della guerra popolare nel nord della Siria – Nell’estate 1917 Lenin è dovuto fuggire dalla Russia perché il regime provvisorio lo accusava di aver organizzato come agente tedesco una rivolta per indebolire il fronte russo. Retroscena dell’accusa di essere un agente era il fatto ch e Lenin con l’aiuto dello stato maggiore tedesco aveva raggiun ...

Read more

Momenti della linea di fuoco…

Armati di volontà di ferro, esperti in armi da combattimento, veloci nel raggiungere il loro grilletto, ogni combattente capisce ciò che fa; anche in pausa, sono ansiosi di imparare qualcosa di nuovo, e il modo in cui sono attenti ai movimenti nemici dice molto sul loro coraggio. E mostra parecchio la loro volontà di ferro. Nel 17° giorno della campagna lanciata il 6 giugno, i combattenti delle forze democr ...

Read more

La crisi sul Golfo: Una sconfitta del Qatar significa una sconfitta della Turchia?

Nell’immaginario dell’opinione pubblica ci sono alcuni preconcetti rispetto al mondo arabo. Da un lato si pensava che Paesi come il Kuwait, il Qatar, l’Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti e il Bahrain hanno tutti le stesse radici sociali e religiose e per questo avrebbero anche seguito la stessa politica estera. E dall’altro si pensava che tutti questi Paesi nella loro politica estera si sarebbero atten ...

Read more

I curdi saranno i grandi perdenti in Siria

il Medio Oriente è una regione nella quale possono verificarsi le cose più inimmaginabili. Guardano indietro all’ottobre 2014 torna in mente il periodo in cui un paio di dozzine di combattenti delle Unità di Difesa del Rojava (YPG) combattevano nelle ultime strade libere di Kobanê fino alla morte. Oggi, nel giugno 2017, vediamo le Forze Democratiche della Siria (FDS) con il ruolo guida delle YPG che circond ...

Read more

Per modificare lo status quo ci vuole serietà…

Nihat Kaya sul significato regionale della richiesta di Barzani di un referendum sul distaccamento della Regione Autonoma del Kurdistan dall’Iraq- Mancano pochi giorni alla liberazione definitiva di Mosul da IS. Prossimamente verrà annunciata la liberazione completa di Mosul. Poi seguiranno Tal Afar e Hewice. Al confronto con Mosul questi non sono territori grandi di insediamento. Le operazioni di liberazio ...

Read more

Il vero obiettivo della Turchia sulla strada verso Idlib: i curdi

L’esperto di Siria Fehim Tastekin valuta i retroscena della mobilitazione dell’esercito turco nella Siria del nord e il pericolo di un attacco al cantone di Afrin. La Turchia avrebbe concluso la sua operazione Scudo dell’Eufrate, quindi la sua missione in Siria del nord il 29 marzo. Ma invece di ritirare le proprie truppe, Ankara ha perfino allargato le sue attività militari tra Azaz e Al-Bab. Diventa sempr ...

Read more

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top