You Are Here: Home » ANALISI (Page 2)

Decifrati gli assassinii di Parigi

Sono passati cinque anni quando tre donne rivoluzionarie curde sono state massacrate a Parigi, ma non è ancora stata fatta giustizia. Negli ultimi cinque anni c’è stata una continua ricerca di giustizia. In questi cinque anni sono emerse moltissime informazioni sul massacro e tutti i segnali indicano Ankara. Ogni pezzo di informazione che emerge conferma e completa il prossimo. Dopo cinque anni le nuove inf ...

Read more

Dalla vittoria a Kobanê alla liberazione di Raqqa

Breve bilancio dell’anno dal punto di vista democratico-confederale »Questo ricorda la discussione delle forze reazionarie ai tempi di ogni rivoluzione significativa. Durante la rivoluzione francese il Kaiser ha messo in allarme tutti i conservatori affermando che ›il mondo è in pericolo‹. Anche nella rivoluzione russa ci sono stati richiami simili come ›il sistema ci sfugge di mano‹. Ciononostante i rivolu ...

Read more

Roboski, 6 anni fa

La notte del 28 dicembre 2011, aerei da guerra delle forze armate turche hanno bombardato una zona al confine con il Sud Kurdistan (Kurdistan iracheno). Le bombe hanno ucciso 34 uomini per lo più giovani, sulla via del ritorno dal confine iracheno che avevano attraversato per fare “commercio transfrontaliero” dai villaggi di Gülyazı (Bejuh) e Ortasu (Roboskî) a Şırnak (Şirnex) Uludere (Qileban). Le 34 vitti ...

Read more

Il Consiglio d’Europa e il CPT si rendono corresponsabili

Diversi gruppi, che sia inverno o estate, da 2002 giorno tengono un presidio a tempo indeterminato davanti al Consiglio d’Europa a Strasburgo. Questo presidio si è ingrandito con la partecipazione di centinaia di persone e da 50 giorni si è trasformato in un sit-in di massa. Gli attivisti chiedono al Consiglio d’Europa e al CPT che venga abolito l’isolamento inasprito applicato al leader curdo Abdullah Öcal ...

Read more

Una nuova Raperîn nel Kurdistan del sud

Oggi la popolazione nelle strade di 13 province nel Kurdistan del sud hanno citato la parola che non ci è estranea: Raperîn. Raperîn significa “insurrezione/ribellione” in sorani.Il 5 marzo 1991 mentre amministratori di PUK e KDP e peshmerga aspettavano sul confine nel Kurdistan orientale, la popolazione di Ranya è insorta contro il regime di Saddam. Contemporaneamente l’insurrezione si è diffusa nella citt ...

Read more

Serhildan in Başur

Era effettivamente una vista significativa. Nel giro di politica estera in Europa erano fianco a fianco: Qubad Talabani e Nechirvan Barzani. come se il KRG fosse una monarchia mascherata, gli eredi si dividevano il divano, la scrivania o il rispettivo mobile sul quale eseguire la loro satira politica. È emblematico per due partiti completamente persi che sono così in rotta e tuttavia così vicini per via del ...

Read more

Report-14.Conferenza Internazionale su “Europa, Turchia, Medio Oriente e Kurdi” : Alternativa Democratica alle dittature e al Kaos del M.O.- Visione Kurda e strategie-

Nelle giornate del 6 e 7 dicembre si è svolta, a Bruxelles nella sede del Parlamento Europeo, la 14° edizione della Conferenza Internazionale su “Europa, Turchia, Medio Oriente e Kurdi” per una “Alternativa Democratica alle dittature e al Kaos del M.O.- Visione Kurda e strategie- La Commissione Civile Europa-Turchia, che organizza il dibattito ogni anno presso il Parlamento Europeo, è nata e opera a Bruxell ...

Read more

L’attacco a Mahmura

Non è rimasta loro altra merce di scambio che il Movimento di Liberazione Curdo e il campo profughi di Mahmura, rifugio per la gente della zona di Botan fuggita dall'oppressione e dalle torture dello stato turco e i cui villaggi furono rasi al suolo. Continua la crisi scoppiata dopo il referendum nel Kurdistan del Sud. Coloro i quali mirano a mantenere le proprie poltrone, che hanno sparso la corruzione nel ...

Read more

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top