You Are Here: Home » ANALISI

Report-14.Conferenza Internazionale su “Europa, Turchia, Medio Oriente e Kurdi” : Alternativa Democratica alle dittature e al Kaos del M.O.- Visione Kurda e strategie-

Nelle giornate del 6 e 7 dicembre si è svolta, a Bruxelles nella sede del Parlamento Europeo, la 14° edizione della Conferenza Internazionale su “Europa, Turchia, Medio Oriente e Kurdi” per una “Alternativa Democratica alle dittature e al Kaos del M.O.- Visione Kurda e strategie- La Commissione Civile Europa-Turchia, che organizza il dibattito ogni anno presso il Parlamento Europeo, è nata e opera a Bruxell ...

Read more

L’attacco a Mahmura

Non è rimasta loro altra merce di scambio che il Movimento di Liberazione Curdo e il campo profughi di Mahmura, rifugio per la gente della zona di Botan fuggita dall'oppressione e dalle torture dello stato turco e i cui villaggi furono rasi al suolo. Continua la crisi scoppiata dopo il referendum nel Kurdistan del Sud. Coloro i quali mirano a mantenere le proprie poltrone, che hanno sparso la corruzione nel ...

Read more

Il caso Demirtas è una minaccia autoritaria non solo per la Turchia, ma per tutta l’Europa

Finisce come era iniziato: un processo farsa che viene immediatamente rinviato di due mesi. Prossima udienza il 14 febbraio e altri sessanta giorni di carcerazione preventiva che si aggiungono ai 400 già scontati da Demirtas. Senza mai essere stato ancora interrogato da nessuno. Il mondo ignora la portata storica di questo processo, dove il potere prova a tacitare per sempre l'opposizione. Inevitabilmente d ...

Read more

L’appello, Lettera aperta all’attore statunitense, protagonista del nuovo spot della Turkish Airlines

Caro Morgan Freeman, esplora la vera Turchia Con disappunto abbiamo visto l’attore Morgan Freeman, indimenticabile protagonista di tanti bellissimi film, tra cui “Invictus” dove impersonava Nelson Mandela, noto per il suo impegno per l’ambiente e per le sue dichiarazioni contro il razzismo, invitare nel nuovo spot della Turkish Airlines “(…) chi vuole costruire ponti tra mondi trovando piacere nelle differe ...

Read more

Si parla di nuovo della diga di Ilısu – ma la distruzione va avanti

La discussione sulla diga di Ilısu e il progetto di centrale idroelettrica sul Dicle (Tigri) nel Kurdistan del nord e la rispettiva critica, sono di nuovo aumentate nell’estate del 2017. Per anni nell’opinione pubblica c’era stato un relativo silenzio, solo raramente notizie sul progetto Ilısu e l’antica località di Heskîf (Hasankeyf), minacciata di essere sommersa dalle acque, sono arrivate nei media mains ...

Read more

Gli anti-imperialisti devono capire la relazione tra le FSD e gli USA

Post ISIS, gli USA presto abbandoneranno i loro alleati curdi? Il 17 ottobre le Forze Siriane Democratiche hanno annunciato la liberazione di Raqqa dalle forze reazionarie di Stato Islamico dopo la cosiddetta ‘Grande Battaglia’ nella quale oltre 600 dei loro compagni hanno perso la vita. La liberazione della città dal più brutale gruppo fascista della regione è stato un grande momento di giubilo per le forz ...

Read more

Altun: il Socialismo non può essere costruito con gli strumenti del capitalismo

Altun, del KCK, ha messo in evidenza come la maggior parte dei movimenti anti-sistema chiuda un occhio sul fatto che essi vivono il capitalismo e l’imperialismo in tutti i loro aspetti, ingannandosi con le proprie ideologie e i propri dogmi. Rıza Altun, membro del Consiglio esecutivo dell’Unione delle Comunità del Kurdistan (KCK), ha parlato all’edizione in lingua inglese dell’ANF delle illusioni riguardo u ...

Read more

Altun: per la prima volta abbiamo creato zone di libertà in Medio Oriente

Altun del KCK ha affermato che la resistenza curda ha cambiato il corso della della crisi in Medio Oriente e ha mostrato gli sviluppi in Rojava come pionieri in Medio Oriente. Membro del Consiglio esecutivo dell'Unione delle Comunità del Kurdistan (KCK), Rıza Altun, ha risposto alle domande del servizio dell’ANF in inglese sugli eventi che si svolgono in Kurdistan e in Medio Oriente nel mezzo di ciò che egl ...

Read more

Il partito della “terza”rivoluzione del Kurdistan

La teorica politica Hannah Arendt nel suo studio »Sulla Rivoluzione« analizza la rivoluzione francese, quella americana e altre ancora, per determinare »le caratteristiche fondamentali dello spirito rivoluzionario«. Le riconosce nella possibilità di iniziare qualcosa di nuovo, è nell’agire comune delle persone. Affronta soprattutto la questione del perché questo »spirito« non ha trovato una »istituzione« e ...

Read more

Una strategia di unità nazionale ora è della massima importanza

La guerra nel »piccolo« paese Siria, continua ad avere grandi effetti sulla politica sia regionale sia globale. Ma finalmente pian piano si avvicina ad una soluzione politica. Nella »grande battaglia« per Raqqa, la cosiddetta capitale dello Stato Islamico (IS/Daesh), ormai si vede la fine. Sotto la guida delle Unità di Difesa del Popolo/delle Donne (YPG/YPJ) i e le combattenti delle Forze Siriane Democratic ...

Read more

La mappa della distribuzione dell’energia in Siria e il suo ruolo nell’equilibrio politico

La Siria non è un’importante sorgente di energia, se paragonata ad altri paesi mediorientali. Non galleggia su un mare di petrolio e gas naturale, a differenza di molte altre nazioni arabe. Possiede, tuttavia, dei vantaggi geografici che le conferiscono un ruolo speciale per quanto riguarda la mappa della distribuzione delle risorse energetiche, specialmente quelle non rinnovabili. Poiché la Siria è una via ...

Read more

La crisi nelle relazioni turco-statunitensi

Mai nei turbolenti anni ‘70 delle relazioni turco-statunitensi c’è stata una fase come quella di oggi. Dichiarazioni ufficiali, relazioni di Think-Tanks e l’immagine nei media statunitensi da un po‘ di tempo sono negativi come mai prima. Alla fine però gli USA continuano ad avere un ruolo che per la Turchia è di particolare importanza. Questo vale in particolare per l’AKP, per il quale nel 2001 gli USA sono ...

Read more

Attacco frontale alla memoria dei popoli dell’Anatolia

Gli armeni e le armene sono fieri di voi; siete tutti armeni e armene, vi uccideremo tutti« – era impossibile non sentire questo annuncio durante lo stato d’assedio della città curda di Cizîr (Cizre) nel 2015/2016. perché risuonava a tutto volume dagli altoparlanti delle forze di sicurezza turche. Sia le unità speciali militari dei Jandarma sia quelle della polizia (JÖH e PÖH) hanno raso al suolo quella cit ...

Read more

Cosa è successo ieri a Kirkuk e chi ne è responsabile?

Lunedì l’esercito irakeno in un solo giorno ha conquistato la città di Kirkuk alle truppe curde. La scena si presentava così. Un portavoce del „Counter Terrorism Service“ irakeno, un‘organizzazione non governativa che è stata creata dagli Stati Uniti dopo la loro invasione sta accanto a Mohandes, il comandante delle milizie Hashd al-Shaabi, che consiste in modo considerevole di combattenti iraniani. Felicem ...

Read more

Cosa è successo a Kirkuk?

Nel corso degli attacchi congiunti dell’esercito irakeno e delle forze Hashd al-Shaabi contro Kirkuk, la linea di difesa formata dalle HPG, YJA Star, volontari e alcuni peshmerga che hanno rifiutato di ritirarsi da Feylaq nella zona centrale di Kirkuk è stata spezzata quando il KDP si è ritirato. Dopo l’inizio degli attacchi le HPG nella mattinata hanno fatto un appello all’autodifesa. Centinaia di cittadin ...

Read more

La guerra tra gli USA e Al-Qaida a Idlib

Non si tratta di una questione per la quale dobbiamo rivolgere preoccupati lo sguardo verso l’alto chiedendo del perché. Perché queste ingarbugliate contraddizioni sono del tutto normali nelle guerre per procura con milizie. Tahrir al-Sham, il cui nocciolo ancora è costituito da Al-Qaida, è stato applaudito a lungo in Turchia come „forza rivoluzionaria“. Come ricorderete è stato Erdoğan stesso a protestare ...

Read more

Retroscena dell’offensiva militare turca contro la provincia di Idlib nel nord della Siria

La bagarre intorno alla provincia di Idlib nella Siria del nord è ufficialmente iniziata. La prima pietra per il futuro della regione è già stata posata l’anno scorso a Mosca in un incontro di rappresentati russi con Turchia e Iran. Nei successivi colloqui di Astana alla fine l’intenzione è stata realizzata. Ora si vuole che quei gruppi che insieme alla Turchia occupano territori nella Siria del nord intorn ...

Read more

Piano di annientamento contro i curdi al giorno d’oggi

La repubblica turca è nata nel 1923 dalle macerie dell’Impero Ottomano. Questo nuovo Stato Nazione turco nella ricerca del suo orientamento ideologico si è riallacciato allo spirito razzista, monista, di assimilazione e oligarchico del movimento »İttihat ve Terakki« – del Comitato per l’Unità e il Progresso, l’ultima forza di governo dell’Impero Ottomano. In questo percorso, dopo il genocidio degli armeni c ...

Read more

Mosul e il futuro dell’Iraq nell’era post-IS

Quando nel 2014 il cosiddetto Stato Islamico (IS) portò sotto il suo controllo nel giro di un solo giorno una città così importante dal punto di vista geo-strategico e politico come Mosul (Mosul), tutto il mondo è rimasto sotto shock. Perché non solo la seconda più grande città dell’Iraq era sotto il controllo di IS. L’intera situazione nel Medio Oriente dopo la conquista di questa città sarebbe stata diver ...

Read more

Dai comuni al confederalismo democratico nella Federazione Democratica Siria del nord

Nella Federazione Democratica Siria del Nord è stato raggiunto un altro importante avanzamento. Le elezioni del 22 settembre di quest’anno, nelle quali sono stati eletti i co-Presidenti di oltre 3000 comuni nella Siria del nord, rappresentano un grande passo nella costruzione della democrazia e dell’autogoverno con la partecipazione di tutti i popoli. È particolarmente importante che le elezioni siano avven ...

Read more

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top