Baydemir: L’AKP ha perso in Kurdistan Reviewed by Momizat on . Il portavoce di HDP Baydemir ha sfidato Erdoğan e i suoi media. “Dai andiamo, rimuovete le barriere e vediamo cosa farà la gente! Venite e preparate le schede e Il portavoce di HDP Baydemir ha sfidato Erdoğan e i suoi media. “Dai andiamo, rimuovete le barriere e vediamo cosa farà la gente! Venite e preparate le schede e Rating: 0
You Are Here: Home » NOTIZIE » Baydemir: L’AKP ha perso in Kurdistan

Baydemir: L’AKP ha perso in Kurdistan

Baydemir: L’AKP ha perso in Kurdistan

Il portavoce di HDP Baydemir ha sfidato Erdoğan e i suoi media. “Dai andiamo, rimuovete le barriere e vediamo cosa farà la gente! Venite e preparate le schede elettorali. Facciamo si che la popolazione di Diyarbakir voti sui commissari governativi e i nostri candidati.” Il portavoce Baydemir ha rilasciato un comunicato nel 5° giorno del “Presidio per la Coscienza e la Giustizia” lanciato dal Partito Democratico dei Popoli ( Halkların Demokratik Partisi – HDP) nel parco Ekin Ceren di Diyarbakir.

Baydemir ha incominciato dedicando la dichiarazione odierna alle Madri del Sabato, che hanno svolto manifestazioni per 664 settimane per ottenere le ossa dei loro ragazzi,e ha dichiarato: “La coscienza è un diritto, e la giustizia è la manifestazione di quel diritto. Noi ricordiamo madre Berfo. I fascisti devono sapere che madre Berfo li farà pagare. Il Presidio della giustizia è nelle mani di tutte le madri Berfo e della loro coscienza.”

Demirtaş è incarcerato perchè temono la giustizia

Baydemir ha affermato quanto segue:

“Il nostro presidente e deputato è stato incarcerato per 8 mesi e 25 giorni. Hanno agitato i pugni contro di noi e hanno detto” Metteremo Demirtaş sotto processo.” Sono stati 8 mesi senza processo. Non è chiaro quando sarà l’udienza. Perchè non hanno svolto l’udienza? Il pubblico ministero erroneamente pensa che Demirtaş è in carcere perché è in corso il caso in cui viene arrestato. No, Demirtaş è ostaggio del caso per cui è stato arrestato. I 60 casi per cui deve essere giudicato non prevedono la custodia cautelare. Hanno paura che la verità emerga. Questo orine non durerà. La giustizia e la coscienza sono concetti cosi forti che se una società perde il senso di giustizia, cadrà. Una società che perde la sua coscienza non ha possibilità di lasciare un’eredità per i bambini in un futuro luminoso.”

Alla Corte Costituzionale: Perchè non rendete noto il verdetto?

” Non possono impedire i nostri sforzi per lasciare una pace dignitosa ai nostri ragazzi. Stiamo chiedendo alla Corte Costituzionale: Avete rilasciato una opinione giuridica che i membri del parlamento non possono essere rinviati a giudizio mentre sono in attesa di processo. È DA 8 mesi e 25 giorni che non avete confermato questo decreto che avete firmato. Dovìè la giustizia e la coscienza in questo? Perchè non annunciate il vostro verdetto? Chiunque siete spaventati dalla legge, avete la responsabilità di proclamare. C’è un mondo di differenza nella giustizia e nella coscienza tra i costituenti dei movimenti politici perseguitati che invocano la Corte Costituzionale, e il partito di governo che emette minacce contro la magistratura. Confermate la vostra opinione giuridica. Confermate la legge e confermate quello che le vostre vesti esigono da voi. Non ferite più la coscienza sociale.”

Qui avete perso

Baydemir ha sottolineato che i commissari governativi designati nelle municipalità del Kurdistan dimostrano incompetenza e ha aggiunto che la pratica dei commissari è il più grande attacco alla volontà della popolazione. Baydemir ha fatto appello al leader dell’AKP e ha affermato: “Abbiamo corso per la municipalità di Diyarbakir nel 2004 e avete perso. Nel 2009 avevate detto che volevate Diyarbakir e io vi avevo detto che Diyarbakir la fortezza di questa gente. Abbiamo vinto con il 66%. Avete sempre voluto Diyarbakir. Tutti hanno il diritto di volerla, ma questa gente non ti ha in suo favore. Avete pensato che invadere questa città con la tirannia dopo che avete fallito di convincerli con le vostre idee significa averla conquistata, Avete sbagliato. Designare commissari a Diyarbakir mostra incompetenza e sconfitta. Il giorno che avete designato commissari in queste terre avete perso.” Baydemir ha anche citato i poster di Erdoğan per le strade di Diyarbakir e ha affermato: “Ogni cittadino di Diyarbakir quando vede questi manifesti vede un attore cinematografico che ha paura della sua stessa ombra .”

Baydemir ha evidenziato che se domani ci fossero elezioni amministrative , la popolazione della regione voterebbe ancora per il DBP e per l’HDP ancora una volta e ha affermato: “Ancora una volta sfidiamo il leader dell’AKP, disponiamo i seggi elettorali e permettiamo alla gente di Diyarbakir di votare, i vostri commissari possono competere, così come i vostri candidati. Avete le votrs società che tengono settimanalmente sondaggi. La municipalità di Diyarbakir, di Van e di Mardin andranno ancora all’DBP-HDP con il 60- 65 % dei voti. Questa gente respingerà la vostra tirannia.”

Il rilascio dei membri di ISIS

Il portavoce di HDP ha sottolineato che i membri di ISIS sono stati rilasciati uno ad uno e ha concluso il suo discorso con: ” La crudeltà che ISIS ha inflitto a queste terre non conosce limiti. Hanno attaccato la manifestazione del 5 giugno. Hanno attaccato Suruc.Hanno attaccato la stazione di Ankara il 10 ottobre. Uno dei principali sospettati in questo attacco è stato rilasciato. Due poliziotti hanno perso la vita durante una perquisizione in una abitazione di una cellula in questa città. In quella abitazione sono state sequestrate munizioni. La gente le cui impronte sono state individuate su quelle armi sono state rilasciate. Oggi 38 sospettati sono stati rilasciati ad Antep. Sono stati rilasciati uno ad uno. Sono state fatte promesse a loro prima di questi attacchi? Iò governo deve annunciare se organi dello Stato sono in discussione con ISIS. Mentre Demirtaş, Ahmet Şık, i deputati e i difensori della verità sono in carcere.”

© 2013 UIKI-Onlus Team

Scroll to top