122 detenuti rischiano la morte Reviewed by Momizat on . La sede di Diyarbakır (Amed) dell’Associazione per i Diritti Umani (IHD) ha tenuto oggi una conferenza stampa per evidenziare le condizioni dei detenuti malati La sede di Diyarbakır (Amed) dell’Associazione per i Diritti Umani (IHD) ha tenuto oggi una conferenza stampa per evidenziare le condizioni dei detenuti malati Rating: 0
You Are Here: Home » DIRITTI UMANI » 122 detenuti rischiano la morte

122 detenuti rischiano la morte

122 detenuti rischiano la morte

La sede di Diyarbakır (Amed) dell’Associazione per i Diritti Umani (IHD) ha tenuto oggi una conferenza stampa per evidenziare le condizioni dei detenuti malati all’interno delle carceri turche.

Intervenendo alla conferenza stampa di fronte al carcere chiuso di tipo E di Diyarbakır, il Presidente di sede Raci Bilici ha ricordato il rapporto dell’IHD recentemente pubblicato che afferma che è presente attualmente un totale di 413 detenuti malati nelle carceri turche; tra questi 122 rischiano la morte, 108 necessitano di essere urgentemente rilasciati per ricevere adeguate cure mediche all’esterno del carcere, 115 necessitano di cure urgenti non fornite dall’amministrazione carceraria ed altri 68 soffrono di malattie varie. Bilici ha criticato il Ministro della Giustizia ed il Governo per aver ignorato la situazione dei detenuti malati e per essere rimasti sordi verso le richieste dei prigionieri.

Ha invitato il Ministro della Giustizia e le altre autorità competenti a permattere il rilascio urgente dei detenuti malati e ad intraprendere un’azione veloce a riguardo prima che altri prigionieri muoiano in carcere. Bilici ha anche invitato il pubblico, le istituzioni, gli intellettuali, gli scrittori e gli scienziati ad alzare la voce contro quest’affronto all’umanità.

ANF Diyarbakır/Amed

© 2013 UIKI Onlus Team

Scroll to top